Il video del discorso di Matteo Renzi al Lingotto

Share

"Ad Andrea Orlando e Michele Emiliano un caloroso in bocca al lupo e l'assicurazione che da parte nostra non verrà mai una polemica come quella che abbiamo dovuto subire". Ma noi non siamo in un luogo della nostalgia, non pensiamo che la nostalgia possa essere il collante.

A proposito del suo programma per le primarie, Renzi ha detto che nel corso dei prossimi giorni non ci saranno proposte spettacolari, ma ci saranno molte discussioni per elaborare dal basso una nuova piattaforma programmatica. Combattere le ingiustizie, lottare per l'eguaglianza, promuovere capitale umano. "Non possiamo accettare che la paura sia l'arma e l'elemento dominante, come accaduto negli Stati Uniti e in alcuni paesi dell'Asia". "L' unica cosa di cui dobbiamo aver paura è la paura stessa". Cosi', Matteo Renzi, citando Franklin Delano Roosvelt, al Lingotto in apertura dei lavori della sua convention.

Questo dato cresce negli elettori di area, arrivando al 60% di chi intende votare Pd e a poco meno (56%) fra gli elettori delle altre liste di sinistra o centrosinistra. Questo sentimento e' il nostro piu' grande avversario.

Malta, collassa per maltempo la Finestra Azzurra
A darne notizia è stato il primo ministro Joseph Muscat , che sul suo profilo Twitter ha dato la triste notizia. L'arco di roccia che domina l' Isola di Gozo è una delle bellezze naturali maggiori di Malta .

Dopo il Lingotto la campagna per le primarie di Renzi entrerà nel vivo. Il primo segretario Dem non ci sara', dal momento che ha deciso di tenersi fuori dalla contesa congressuale. "C'è una diversità tra essere eredi, come vogliamo essere noi, eredi della tradizione migliore, ed essere reduci". In una democrazia è fondamentale che ognuno abbia il diritto di parola e ancora più fondamentale chi è più lontano da noi. Ma noi abbiamo la responsabilità di fare tesoro degli errori, rilanciare sugli ideali e i contenuti e restituire una speranza al Paese. "Ed è sulle risposte che va misurata la politica, e persino l'innovazione stessa, che non deve essere subita, ma orientata".

La scissione a sinistra, consumatasi nel Pd per la decisione di Matteo Renzi di rimontare sul cavallo dal quale era stato disarcionato con la sconfitta referendaria del 4 dicembre sulla riforma costituzionale, si è specchiata sulla prima pagina della Repubblica di carta con i giudizi opposti riservati dal fondatore Eugenio Scalfari e dall'editorialista Massimo Giannini al discorso dell'ex presidente del Consiglio al Lingotto.

"Siamo convintamente al fianco del governo Gentiloni - ha poi ribadito lo stesso Renzi - il Pd è l'unica alternativa al partito azienda da una parte e al partito algoritmo dall'altra". L'Eni ha siglato un accordo straordinario sul Mozambico. E alla vigilia dell'evento si segnala un boom di iscrizioni, con oltre 250 iscritti a tavolo, un afflusso che crea anche qualche problema di gestione degli spazi.

Share