MotoGP 2017: nei test di Losail brilla Vinales

Share

Valentino Rossi non nasconde la sua difficile situazione alla luce di test invernali al di sotto delle aspettative, specialmente se paragonati alle prestazioni ottenute da Maverick Vinales. L'ex Suzuki può essere considerato il favorito per la vittoria nel primo round stagionale, e il diretto interessato non sembra tirarsi indietro: "Non siamo sicuramente al limite, si può spingere ancora un po'".

L'altro pilota Ducati, Jorge Lorenzo, ha segnato il quarto tempo a +0 " 189 che, a fine test, si è mostrato soddisfatto alle telecamere: "Lascio davvero soddisfatto il Qatar, pieno di buone speranze per l'inizio del Mondiale". "La classifica di oggi non conta molto, siamo tutti vicini, ma sul passo gara Maverick sembra molto più rapido e questo non mi lascia ben sperare".

'Bachelor' 2017 Finale Spoilers: Who Does Nick Viall Choose, Are They Together?
In honor of "The Bachelor" finale , Twist Reporter Kenny Lopez made a decision to surprise the WGNO ladies with roses. Each of the dates went really well and they all told Nick how they were in love or were falling in love with him.

Come era già accaduto a Sepang e Phillip Island, anche sul circuito di Losail lo spagnolo ha siglato il miglior tempo assoluto, 1'54 " 330.

In Casa Ducati c'è decisamente più ottimismo rispetto ai test in Australia: Andrea Dovizioso 2° e Jorge Lorenzo 4° (con Alvaro Bautista 5°) fanno sognare i tifosi della Rossa. "Ad ogni modo abbiamo lavorato tanto e avuto delle conferme importanti con le migliori sensazioni arrivate sin dal primo turno della giornata". Le condizioni della pista sono cambiate e non è stato possibile migliorare. Non solo adesso ha un avversario in più nella corsa al decimo titolo personale, ma costui si trova nello stesso box Yamaha, con la stessa moto, 16 anni in meno e una gran voglia di spaccare il mondo. Su questa pista abbiamo l'opportunità di fare un grande risultato e sono ottimista, a lungo termine dobbiamo rendere la moto ancora più completa per crescere anche sugli altri circuiti. Del resto, quello che si è visto lungo i 5380 metri arabi più che una moto è parso un cacciabombardiere implacabile. E se lo dice pure lui.

Share