Alla moglie: "Torna a cucinare altrimenti ti chiudo in un sacco"

Share

L'uomo si era recato, come una furia, presso un ospedale cittadino dove la moglie lavora e, dopo averla afferrata per i capelli e malmenata, pretendeva che facesse ritorno immediatamente a casa per cucinare, minacciandola di volerla chiudere in un sacco. La donna è riuscita a divincolarsi e a raggiungere il secondo piano del nosocomio, dove ha incrociato alcuni poliziotti in servizio all'ospedale, pregandoli di aiutarla. Solo l'intervento degli agenti del Commissariato di Polizia "Decumani" ha impedito il peggio. I poliziotti sono però riusciti a bloccarlo, arrestandolo per maltrattamenti in famiglia, lesioni personali dolose e resistenza a Pubblico Ufficiale e portandolo nel carcere di Poggioreale. E' un marocchino che fa il posteggiatore abusivo a Pinerolo e vive con la moglie e le sue bambine in un alloggio che il Comune gli ha messo a disposizione nella stazione ferroviaria di Pinerolo. Le urla della donna sono state sentite fuori da casa e così sono arrivati i carabinieri che prima hanno fatto portare la donna in ospedale, poi hanno arrestato il marito.

Il 40enne, che ha tentato in tutti i modi di provocare gli agenti al fine di poter giungere ad uno scontro fisico, ha tentato ulteriormente di aggredire la moglie anche in loro presenza.

Tamponamento a catena su Via Flaminia. Indagato l'ex calciatore laziale Fiore
Per questo motivo Stefano Fiore , che per il momento non è stato interrogato dai magistrati, è stato indagato per omicidio colposo .

Un uomo 40enne di Marigliano è stato arrestato dalla polizia a causa delle frequenti aggressioni fatte alla moglie.

Share