Sony α9 | Il mostro delle fotocamere

Share

Durante un evento tenutosi oggi a Londra, Sony ha presentato a sorpresa a9, la nuovissima fotocamera mirrorless della premiata seria Alpha destinata ad utilizzo sportivo e che integra numerose caratteristiche interessanti e molto richieste dagli utenti del produttore giapponese.

Gli scatti silenziosi e innovativi leader del settore si combinano con un sistema di messa a fuoco che vanta 693 punti AF a rilevamento di fase incredibili.Coprendo circa il 93% del fotogramma, il sistema di messa a fuoco garantisce che anche i soggetti in movimento rapido siano immortalati in modo efficace all'interno dell'inquadratura. L'esclusivo sensore è accompagnato dal nuovo processore BIONZ X e dal chip di acquisizione LSI che contribuiscono a ottimizzare le prestazioni generali.

MENU FAI DA TE - A proposito di controlli, la Sony A9 consente di memorizzare un menu personalizzato con un massimo di 30 voci e di assegnare funzioni frequenti ad alcuni pulsanti personalizzabili.

Juve, Bonucci: "Dopo il Barça siamo più forti"
Altro che remuntada , il quarto di ritorno tra Barcellona e Juventus è finito 0-0 e a gioire sono stati proprio i bianconeri. La consapevolezza che siamo una grande squadra, ora un altro passo per andare a Cardiff .

SENSORE E PROCESSORE - La Sony A9 (sarà un caso che non ci sia la A8 o è la solita scaramanzia giapponese, perché c'è di mezzo il "4" che pronunciato in giapponese somiglia a "morte"?) ha un Cmos full frame retroilluminato multistrato da 24.2 Megapixel, il primo della sua categoria, con ISO fino a 51200 nativi e 204800 estesi. Inoltre sulla Sony A9 la modalità di scatto e la modalità di messa a fuoco sono regolate da due manopole separate, prima volta per una mirrorless Sony, e nuovo è il citato comando AF-On. Sony ha creato una macchina super veloce, capace di scattare di continuo fino a 20 foto al secondo, 362 JPEG totali in successione oppure 241 RAW. Il mirino della Sony a9 è di tipo elettronico Quad-VGA OLED Tru-Finder da 3.686.000 punti, risoluzione più alta vista nella serie Alpha e con rivestimenti che proteggono da riflessi e sporco.

La nuova ammiraglia mirrorless di Sony sfrutta infine lo stabilizzatore di immagine Sensor-Shift, su cinque assi che secondo il vendor è in grado di compensare fino a 5 stop. L'autonomia, spesso e volentieri nota dolente del segmento, è garantita da una nuova batteria Z con capacità pari a circa 2,2 volte quella del modello W.

Il gioiellino di Sony che può montare tutte le ottiche E-Mount è disponibile dal 25 maggio negli USA, in Italia Sony α9 arriva entro giugno al prezzo di 5300 euro (solo corpo).

Share