Tragedia alla Targa Florio, auto esce fuori strada: 2 morti

Share

La Mini si è intraversata di colpo, andando a travolgere il commissario di gara, sul ciglio della strada.

Per il pilota Mauro Amendolia, messinese di 53 anni, e per Giuseppe Laganà, commissario di gara, tutti i soccorsi sono risultati vani. E' rimasta ferita la figlia Gemma, 26 anni, navigatrice. Atteso un nuovo bagno di folla per le 75 vetture verificate per queste due competizioni e i loro protagonisti, che gia' in tanti hanno voluto seguire tra autografi e fotografie nel parco assistenza allestito a Campofelice di Roccella, preso d'assalto fin dal mattino, e durante lo shakedown, il test in configurazione da gara disputato su un tratto di strada di 2,2 chilometri appositamente allestito nei pressi del comune tirrenico.

"Il quadro che appariva i soccorritori era quello del coinvolgimento di tre persone: quello dell'equipaggio e del commissario di gara - ha aggiunto Davide Di Fabrizio, medico di gara -". Non è ancora chiaro se abbia poi urtato un ostacolo uscendo fuori strada e questo abbia provocato la morte del pilota Mauro Amendolia.

Il terribile incidente è avvenuto intorno alle 12:30 al km 10+500 a Isnello in località Piano Torre. Acora una volta la Targa Florio si preannuncia un momento di sport, mondanità, socialità e riscoperta del territorio. "Ora è stata trasferita a Palermo in elisoccorso e posta in coma farmacologico come ulteriore protezione".

Secondo indiscrezioni non ancora confermate Gemma avrebbe chiesto al padre di prendere lui la guida nella tappa odierna a causa delle condizioni stradali.

Barcellona-Juventus, Luis Enrique: ''Possono vincere la Champions''
Allegri getta nella mischia Andrea Barzagli per Paulo Dybala, serrando le fila per un finale di gara che si preannuncia infuocato. Resta il fatto che nel doppio confronto ha vinto lui e non la Pulce , sia come collettivo sia come duello individuale.

Una famiglia che viveva di rally. È stata così annullata la 101esima Targa Florio Rally Internazionale di Sicilia, terza prova del Campionato italiano Rally, Campionato italiano Rally autostoriche e Campionato regionale.

Questa invece la dichiarazione del presidente dell'Aci Angelo Sticchi Damiani, organizzatore della competizione: "Siamo sconvolti, aspettiamo di appurare l'esatta dinamica di questa tragedia, è accaduto in rettilineo e sembra inspiegabile". La vettura si è messa di traverso, ha slittato ed ha poi colpito il commissario di gara uccidendolo.

L'importanza della Targa Florio nel mondo e di quanto il nome sia sinonimo di identita' siciliana, e' stato sottolineato da Giancarlo Minardi, il team Manager F.1 e fondatore dell'omonima scuderia, che continua con entusiasmo a mettere la propria esperienza al servizio dell'evento. Il Rally Targa Florio, un sogno per gli sportivi di tutto il mondo, un simbolo della Sicilia, era il regalo che il papà Mauro aveva fatto a Gemma per la laurea.

Il team Amendolia-Amendolia, era a bordo di una Mini Couper del team Messina-Racing. "Abbiamo ripreso un motto di Vincenzo Florio - ha spiegato - che disse continuate la mia opera".

Share