Clamoroso Inter: esonerato Pioli. Squadra affidata a Vecchi

Share

L'Inter ringrazia Stefano e i suoi collaboratori per la dedizione e il duro lavoro svolto per il Club durante gli ultimi sei mesi di quella che si è rivelata una stagione difficile.

Neanche il tempo di metabolizzare l'esonero dall'Inter che stamani Stefano Pioli è salito di buon'ora sul treno che dalla stazione di Milano Centrale lo ha portato a quella di Firenze Santa Maria Novella. L'allenatore della Primavera aveva guidato i nerazzurri nella partita contro il Crotone dello scorso 6 novembre, dopo l'esonero di De Boer. La squadra è affidata al tecnico della Primavera, Stefano Vecchi, per le ultime tre partite stagionali. Secondo quanto affermato dal Corriere Fiorentino il tecnico sarebbe in pole position per guidare la Fiorentina in vista della prossima stagione, avendo superato nella corsa alla guida della squadra Eusebio Di Francesco che è ancora in attesa di capire se potrà trasferirsi alla Roma, squadra che saluterà Spalletti al termine del campionato in corso. Un valzer che vede protagoniste Milan, Roma e Inter. L'ormai ex allenatore dell'Inter (esoenrato nelle scorse ore a 3 giornate dalla fina del campionato) stando a Tuttomercatoweb avrebbe incontrato Pantaleo Corvino, direttore generale della Fiorentina.

Cassano sul Milan: "Montella super con una squadra di scappati di casa"
Se deve vincere il più forte, per i prossimi cinque anni sarà ancora di Messi , se poi conta chi vince di più è un altro discorso. Carriera: "La felicità è tutto nella vita, ho avuto tante chances ma non ho rimpianti".

Un fulmine a ciel sereno. Il cammino pare essere subito in salita per il neo tecnico interista, perché il calendario gli propone subito gli scontri diretti con Milan, Fiorentina e Napoli.

Da oggi non si siederà più Stefano Pioli, messo in minoranza dalla squadra. L'Inter non vince dallo scorso 12 marzo quando si impose sull'Atalanta per 7-1. Perciò in serata si è deciso che non si poteva più attendere la fine della stagione, che un segnale bisognava darlo immediatamente. La sua riscossa, però, è già pronta a partire. Se non vogliamo risalire alla preistoria, è interessante la statistica riferita agli allenatori dell'Inter dal 2011 (ultimo trofeo alzato, la Coppa Italia con Leonardo) ai giorni nostri.

Share