Foggia, a Venezia l´ultimo atto di Supercoppa

Share

Match valido per la terza giornata della Supercoppa di Lega Pro.

Al termine della finale Supercoppa di Lega Pro contro il Foggia - che si è aggiudicato il torneo - ha parlato in conferenza stampa il tecnico del Venezia Pippo Inzaghi. Primo tempo divertentissimo: le due squadre non si risparmiano, tenendo ritmi elevati e creando diverse occasioni da rete.

Ad Asiago si brinda Pinot
Ieri ho mandato un messaggio a Tom Dumoulin con la Maglia Rosa e mi ha risposto che sperava che oggi celebrassimo in due. Il colombiano Nairo Quintana ( Movistar ) conserva la maglia rosa di leader della classifica generale .

Mister Filippo Inzaghi potrebbe mettere in campo la formazione migliore (fatta esclusione per l´indisponibile Malomo e l´estremo difensore Facchin), con un 4-3-3 con Vicario in porta; difesa a 4 formata da Zampano e Garofalo sugli esterni, Cernuto e Modolo al centro; centrocampo con Bentivoglio in posizione di play tra le mezzali Falzerano e Soligo; in attacco il trio potrebbe vedere Moreo e Fabiano ai lati della prima punta Geijo.

FOGGIA: Guarna; Loiacono (67′ Gerbo), Martinelli, Coletti, Rubin; Vacca, Agazzi, Deli; Sarno (73′ Figliomeni), Mazzeo, Sainz-Maza (63′ Di Piazza). Domizzi, sempre da corner, al 47' rimette i padroni di casa in carreggiata, ma nella ripresa i ritmi calano e i margini di rimonta si assottigliano: il Venezia chiude in dieci uomini per l'espulsione al 78' di Geijo (fallo di reazione a palla lontana) mentre due minuti più tardi Deli cala il poker finalizzando una splendida azione corale. E' stato però il Foggia ad alzare la coppa al cielo.

Share