Francia: Mns, Le Pen? risultato storico

Share

"Questo vale in parte per la sua avversaria più forte, Marine Le Pen, che al momento ha ancora grandi possibilità di essere il primo partito alle politiche".

Rispettate le previsioni della vigilia, che vedevano fra i due candidati almeno una ventina di punti percentuali. "Chi ha votato Macron ha detto che lo ha fatto per ridonare alla Francia l'ottimismo". I dati definitivi diffusi dal ministero dell'Interno dicono che il candidato europeista di centro ha ottenuto il 66,06% delle preferenze, con un record dell'11,5% di schede bianche o nulle, e un'astensione del 25,38%. L'entrata in scena del neopresidente è stata accompagnata dall'Inno alla Gioia di Beethoven, anche inno dell'Unione Europea. "La Francia ha quindi un assoluto bisogno di gente convinta che non è vero che tutto è perduto e che si possa fare qualcosa". La Francia li stava aspettando da marzo, hacker e leaker.

Insomma, è molto probabile che sia andata bene, che Macron sia meglio della "temibilissima" Le Pen, ma ne siamo proprio sicuri? I valori si ribaltano invece se si osservano gli operai, il 56% di loro ha barrato Front National, mentre nel ceto impiegatizio c'è stata quasi una parità: 54% per Macron, 46% per la Le Pen. I sondaggi sulle presidenziali avevano preannunciato la sconfitta di Le Pen, e di conseguenza la sconfitta del Front National, fondato dal padre Jean-Marie Le Pen.

"Ho telefonato a Macron per congratularmi", ha spiegato nel breve discorso ai suoi sostenitori. Emmanuel Macron non è Hillary Clinton e il suo staff, durante le presidenziali francesi, è stato più bravo, veloce e preparato nel difendersi dai cyberattacchi. Non poca attenzione andrà rivolta ora alla BCE secondo Julien Lafargue, European Equities strategist di JP Morgan Private Bank, il quale ritiene che dalla politica ora il radar degli investitori si sposterà sul prossimo meeting della Banca Centrale europea in agenda l'8 giugno. Anche Hollande, nel 2012, scelse Berlino come prima visita all'estero. Ha 39 anni: è il presidente più giovane nella storia della Francia. Non è poco: "Si apre una nuova pagina della nostra lunga storia: che sia quella della speranza e della fiducia ritrovata", ha detto ieri sera.

Stamattina ha accompagnato il suo predecessore all'Arco di Trionfo per l'omaggio al milite ignoto, il suo primo impegno da presidente eletto.

Pineto, trovato con la droga nelle mutande: arrestato un 33enne
Stando a ciò che è emerso dalle indagini, la droga era portata nel nostro Paese direttamente dall'Olanda . Cinque pregiudicati sono finiti in manette .

Già al termine di questa brillante carriera accademica, Emmanuel Macron inizia a lavorare come ispettore delle finanze e dal 2008 come enarca (funzionario) presso la banca d'affari Rothschild & Cie Banque.

A 24 anni entra nel partito socialista e diventa un fedelissimo di Hollande, che appoggia alle primarie del centrosinistra del 2011, anche prima che lo scandalo Sofitel tolga di mezzo la concorrenza di Dominique Strauss-Kahn.

Poi, su twitter, ha aggiunto: "Voglio rivolgere un saluto repubblicano al mio avversario, Marine Le Pen". Sicuramente l'FN avrà al primo turno un grosso risultato, penso che sarà il secondo partito dopo En Marche, come consensi generali, ma poi al secondo turno, anche se avrà molti deputati in più rispetto a oggi, non credo ne avrà molti più di una ventina.

Un'altra critica che abbiamo sentito in Italia mette in causa la Chiesa cattolica francese perché non ha saputo prendere posizione per un candidato e non ha firmato un comunicato congiunto di protestanti, musulmani ed ebrei a favore di Macron contro il Front National.

Share