G7: il momento della protesta, la diretta dal corteo

Share

In spiaggia c'è chi legge un libro sotto un ombrellone e chi prende la 'tintarella', nonostante il sole sia indeciso e si nasconda spesso dietro le nuvole. I manifestanti, che si sarebbero dovuti fermare davanti al Municipio, hanno proseguito, diretti verso il presidio delle forze dell'ordine. Alla manifestazione stanno prendendo parte un migliaio di manifestanti dietro uno striscione con lo slogan: "Sicilia in marcia contro i potenti della Terra". Decine di hostess e steward sono posizionati per consegnare i badge per gli accrediti. Negli scorsi giorni, il sindaco Nello Lo Turco ha emesso un'ordinanza che ha imposto la chiusura di tutti gli esercizi commerciali fino a conclusione del corteo.

Repressione sì, ma anche prevenzione: nelle ultime ore sono stati monitorati e bonificati cassonetti, tombini, cassette delle poste e terrazzi che si affacciano lungo il percorso del corteo. Questo è lo stato di diritto che viviamo in Italia. Altri negozianti sono ancora al lavoro per riuscire a chiudere tutto entro questa sera.

Sampdoria-Napoli 2-4: vittoria amara, sfuma secondo posto
Intanto Napoli e i napoletani si godono una squadra da sogno e un talento pronto a spiccare il volo... La prestazione penosa della Juventus all'Olimpico , ad esempio, è ancora difficilmente spiegabile.

L'assemblea di oggi e la manifestazione di domani saranno dunque occasione di confronto sui temi affrontati dai premier di sette Paesi. "Sono loro che se ne devono andare". Il provvedimento è stato notificato dal questore ai promotori del corteo.

Il G7 a Taormina è terminato, ma non senza problemi di ordine pubblico. Oltre alla delegazione napoletana con oltre 150 rappresentanti dei Centri sociali partenopei, sono partiti dal porto di Napoli manifestanti provenienti da Venezia, Padova, Roma, Firenze, Trento, Treviso, Benevento, dalla Puglia e dalla Calabria. Sono molti meno dei 3.500, annunciati ieri dagli organizzatori.

Share