Guccini commemora Falcone con un video

Share

Nemmeno due mesi dopo, Cosa Nostra chiusee il conto anche con il giudice Paolo Borsellino, impegnato nella lotta alla mafia insieme a Falcone.

"Oggi la mafia non governa Palermo ma esiste ancora, spara, e c'è il rischio che qualcuno pensi possa tornare a governare la città".

Oggi 23 maggio 2017 a 25 anni dalla Strage di Capaci, ricordiamo la scomparsa di Antonio Montinaro, Vito Schifani, Rocco Di Cillo, del giudice Giovanni Falcone e di sua moglie Francesca Morvillo, barbaramente uccisi dalla mafia il 23 maggio del 1992 sull'autostrada A/29 e, per non dimenticare mai il loro sacrificio e quello di tutti i servitori dello Stato.

Falcone: mostra Ansa-Miur a Palermo
E' arrivata a Palermo la " Nave della Legalità , per il 25esimo anniversario della strage di Capaci ". Chiesto un minuto di silenzio per le vittime dell'attentato terroristico di Manchester.

La cerimonia potrà essere seguita in diretta televisiva su Rai Uno, questi si svolgerà dalle 10.00 fino alle 12.30 con la presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

L'evento, per commemorare le stragi di Capaci e via D'Amelio.

Un serpentone colorato ha attraversato il centro cittadino con migliaia di ragazzi che hanno "invaso" le strade del capoluogo siciliano per arrivare, tra slogan e canti, sotto l'albero davanti la casa del magistrato. Ad attendere il capo dello Stato, sul lato sinistro del piazzale antistante l'aula bunker, ci sono centinaia di bambini con bandierine tricolore e cartelloni con "le parole della legalità", striscioni con scritto "keep calm and follow the law", mentre sul lato destro ci sono il vicepresidente della Regione siciliana Mariella Lo Bello, il presidente dell'Ars Giovanni Ardizzone e il sindaco di Palermo Leoluca Orlando. Morirà insieme ai cinque agenti della sua scorta nella strage di via d'Amelio, 24 ore dopo avrebbe parlato dell'omicidio dell'amico e collega Falcone, alla procura di Caltanissetta. Si batteva ogni giorno con tutte le sue forze per evitare che le nostre istituzioni fossero sopraffatte dal malaffare.

Share