Il Messaggero, il caso Totti: "Pallotta assolve Spalletti"

Share

Segnali in tal senso erano arrivati da tempo, come la specifica che la sua permanenza era legata solo a un successo ovvero a un trofeo. Però alla Scala del Calcio, un monumento come Francesco Totti, forse, avrebbe meritato un addio migliore. Totti doveva smettere lo scorso anno e la società non se l'è sentita. Era il 20 febbraio del 2016 e il n.10 mise a soqquadro tutto l'ambiente dicendo: Chiedo più rispetto per quello che ho dato, rispetto per l'uomo. E a Sky aggiunge: "e' da due anni che va avanti cosi', una mattina ho pure aiutato due persone a srotolare uno striscione su Spalletti e Totti". Perché io mi sento ancora un calciatore. Se sono l'unico a vederla così, però, probabilmente avete ragione voi. Invece si arriva anche ora, lui vorrebbe giocare secondo me. Poi la lunga tregua, col finale di stagione super del giocatore, spesso decisivo quando entrava nel finale.

Milan ancora al sesto posto in classifica, con un piede in Europa League (ai preliminari), nonostante la disastrosa prestazione di domenica 7 maggio in casa contro la Roma: i rossoneri perdono 1-4, schiacciati dagli avversari per gran parte della partita, si rianimano soltanto in quei pochi minuti che intercorrono tra l'1-2 firmato da Pasalic e l'1-3 di risposta di El Shaarawy (che non esulta: e non è la prima volta a San Siro). Sarebbe meglio se lo dicesse Totti il suo pensiero. "E' finita che ha telefonata a Chivu, a Bergomi...".

Formula 1, Gp Spagna 2017. Orari tv (diretta Sky e differita Rai)
Venerdì 12 maggio - Si comincia domani mattina con le prove libere 1 ( diretta Sky dalle 10, differita Rai Sport 1/2 alle 14.30). Le prove verranno trasmesse in diretta da Sky , che che le proporrà sul canale Sky Sport F1 HD con ampi pre e post corsa.

"È stato bello vedere i tifosi del Milan applaudire la sua mostruosa classe, ma l'allenatore deve pensare prima alla squadra e ha fatto il cambio giusto perché stiamo lottando per la Champions".

E' rottura, al termine della partita i fischi inondano Spalletti che ai giornalisti che lo incalzano risponde: "Se tornassi indietro non verrei mai ad allenare la Roma.Quando lo metto negli ultimi 5 minuti dite che lo prendo per il c..." Il presidente giallorosso è andato anche oltre: "Non potrei biasimarlo se dovesse lasciare la Roma, perché i media scrivono sciocchezze ogni settimana ed è difficile gestire la situazione". Totti e il futuro?

Share