Traguardo Buffon: contro il Monaco la centesima con la Juventus un Champions

Share

Inevitabili anche i complimenti di Allegri per lo splendido lavoro di Jardim che ha condotto la squadra fino alla semifinale di Champions e si sta avviando a vincere il titolo in Francia: 'Jardim ha fatto un lavoro straordinario, non scordiamoci che il Monaco è in semifinale di Champions, è primo in Ligue 1, con tre punti che possono essere sei potenzialmente, davanti al Paris Saint-Germain che era una delle favorite per vincere la Champions. Gli avanti bianconeri provano a impensierire la retroguardia francese ma quando Dani Alves serve Higuain nel cuore dell'area di rigore è solo questione di centimetri il mancato 1-0.

La Juventus strappa una vittoria che vale oro nella semifinale d'andata di Champions League e prenota un biglietto per il Millennium Stadium di Cardiff dove si disputerà la finale. Al 32' Allegri fa uscire Higuain, sostituito da Cuadrado, tenuto a sorpresa in panchina.

Destro in buca ad angolo al 29' del primo tempo, a coronamento di una splendida triangolazione con tacco dell'esterno brasiliano a chiudere il 'dai e vai'; zampata in spaccata al 14' della ripresa, a beffare Subasic in uscita: così la Juve si è imposta nel Principato.

Lutto nel mondo della radio: morto il dj pugliese Stefano Mastrolitti
Resta da accertare solo se abbia lasciato lettere ai suoi familiari per spiegare le ragioni di questo tragico gesto. E' morto a 33 anni il dj Stefano Mastrolitti , noto speaker radiofonico pugliese di R101.

La squadra di Jardim è una sorpresa a questo punto della competizione ma nella fase ad eliminazione diretta è stata eccezionale, con almeno 3 gol in ogni partita tra ottavi e quarti di finale (i primi a riuscirci): vero anche che ci sono i 16 subiti in tutta la stagione europea.

Una prestazione monumentale quella della squadra di Allegri, che colpisce al 29′ e al 59′ sfruttando in entrambi casi due ottimi assist propiziati da Dani Alves per un Higuain implacabile in area di rigore. Il raddoppio e' una mazzata per i padroni di casa, che non reagiscono.

MONACO: Subasic; Sidibé, Glik, Jemerson, Dirar; Bernardo Silva (81' Touré), Fabinho, Bakayoko (66' Moutinho), Lemar (67' Germain); Falcao, Mbappé. Cross dalla destra sul quale si avventa il solito Kylian Mbappe, che sbuca alle spalle di Chiellini e colpisce a botta sicura, ma Buffon è attento e para in due tempi.

Share