Addio a Michael Nyqvist,protagonista della trilogia di "Millenium"

Share

La morte dell'uomo, avvenuta a soli 56 anni, sarebbe dovuta a un cancro ai polmoni (malattia che lo affliggeva da un anno), come ha confermato la famiglia in un comunicato stampa.

Raz Degan, arriva la notizia che fa felici i fan
Surviving Raz è il nuovo reality show di Italia 1 che prenderà il via nella stagione 2017/2018. News Raz Degan condurrà Surviving Raz su Italia 1 ecco di cosa si tratta .

E' morto all'età di 57 anni Michael Nyqvist, l'attore svedese combatteva da diverso tempo con un cancro al polmone. "Il suo fascino e il suo carisma erano innegabili, e il suo amore per le arti era percepito da tutti coloro che hanno avuto il piacere di lavorare con lui". Nyqvist è stato infatti adottato a un anno dopo essere stato ospite di un orfanotrofio svedese: successivamente avrebbe scoperto che suo padre era un avvocato italiano di Firenze. L'attore svedese era conosciuto a livello internazionale soprattutto per la parte di Mikael Blomkvist in Uomini che odiano le donne, La ragazza che giocava con il fuoco e La regina dei castelli di carta, oltre che nella miniserie tv Millennium, tratti dalla trilogia thriller scritta da Stieg Larsson. Da lì è continuata una carriera che l'ha visto sempre più presente a Hollywood, lo abbiamo visto nei panni del cattivo in "Mission Impossibile: Protocollo Fantasma" e in "John Wick". Il buon umore e la passione di Michael erano contagiosi per chi lo conosceva e lo amava. Dopo la nascita della prima di tre figli, Michael Nyqvist decise di mettersi alla ricerca dei suoi genitori biologici, aveva 30 anni e ce ne vollero sei prima che le ricerche lo portassero a dei risultati concreti. Nel 2018 lo vedremo in Radegund di Terrence Malick.

Share