Allegri chiude le polemiche: "Bonucci è il futuro leader dello spogliatoio"

Share

Massimiliano Allegri torna a parlare della finale di Cardiff tra Juventus e Real Madrid e non nasconde di aver commesso qualche errore di gestione. "Nella partita d'andata contro il Monaco era giusto fare così". Dopo il primo gol di Ronaldo abbiamo subito pareggiato e abbiamo continuato a spingere. "Contro il Porto abbiamo giocato una buona gara, poi dopo due giorni Bonucci è rientrato perché è un giocatore importante e straordinario, che deve capire che sarà il futuro leader dello spogliatoio della Juventus".

Ufficiale Honor Band 3
Non mancano resistenza all'acqua (fino a 5 atmosfere) e funzionalità per il tracking del sonno. Immancabili ovviamente il microfono e i controlli fisici per il volume.

In quel momento Leo aveva sbagliato, avevo sbaglio anche io, infatti mi sono auto-punito, ed era giusto che stesse fuori. Un altro giocatore che potrebbe dire addio è Leonardo Bonucci: le voci sui possibili screzi nello spogliatoio a Cardiff durante l'intervallo non cessano e il centrale con un anno di ritardo potrebbe cedere alla corte del Chelsea: i Blues al momento offrono 55 milioni di euro ma con i bonus si potrebbe arrivare a 60, cifra che la Juventus potrebbe reinvestire sul mercato in entrata. La sua partita importante e decisiva e se anche avessimo perso dopo avremmo avuto la forza per vincerne altre dieci. "E' una partita che ci servirà di lezione soprattutto nella gestione dei match - il pensiero del tecnico livornese - Le partite non si possono giocare tutte a cento all'ora, non potevamo pensare di fare il secondo tempo come il primo perché nel primo tempo avevamo spinto molto, e quindi bisogna avere più padronanza nel gioco e conoscere meglio i ritmi". In quel momento avevo Pjanic con problemi ad un ginocchio e Mandzukic con una caviglia gonfia, ma li ho rimandati in campo sperando di reggere i primi venti minuti e di poterli quindi sostituire in seguito. "I primi 40 minuti loro erano stati fermi, avevano paura di prendere gol e nel secondo tempo, quando hanno visto che noi eravamo più in difficoltà, ci sono saltati addosso", le parole dell'allenatore della Juventus rilasciate a Sky Sport.

Share