Asti, candidato M5s al ballottaggio

Share

Cerruti aveva subito chiesto il riconteggio dei voti e adesso festeggia l'approdo al ballotaggio: "La soddisfazione é enorme: abbiamo pressoché raddoppiato in termini percentuali il precedente risultato elettorale, siamo la prima forza politica ad Asti ed abbiamo costruito una squadra competente, compatta e giovane che crescerà sempre più!" A verificare i verbali dei seggio è la commissione elettorale centrale, presieduta dal giudice Maria Teresa Francioso e da altri commissari dipendenti del Palazzo di Giustizia di Asti.

Sarà il candidato del M5S, Massimo Cerruti, ad andare al ballottaggio per le Comunali di Asti con Maurizio Rasero (centrodestra). Superato il Pd per soli 6 voti, dopo le verifiche sulle schede di 5 sezioni.

Claudio Sona quello scandalo che ha travolto uomini e donne
Sei un egoista, non mi rispetti, non stai guardando me, stai pensando solo a te e non stai pensando a me se sto male o bene. Così ti puoi fare una bella intervista su qualche giornale così ti becchi ancora più soldi: tu ne hai bisogno, io no.

Il candidato sindaco di centro destra, Maurizio Rasero, interpellato sul cambio di sfidante, dopo il riesame dei verbali elettorali, esprime tranquillità: "E una questione che non mi tocca perché per me non cambia nulla". Secondo indiscrezioni, l'ultima verifica avrebbe creato un nuovo 'ribaltonè, riportando in vantaggio, sia pure di strettissima misura, la candidata del centrosinistra.

"Stiamo valutando se richiedere nuovi conteggi". Più cauta Angela Motta, che si prepara all'esito peggiore: "Vedrò l'avvocato per capire se ci sono i margini per fare qualcosa: altrimenti ci prepariamo a fare opposizione per i prossimi cinque anni". Non c'è dolo sono cose che possono capitare quando lo scrutinio si protrae per molte ore e i funzionari sono stanchi: "comunque la proclamazione ufficiale dirà che il nostro candidato ha preso 5143 voti e non 5080, staccando di 50 schede la candidata del centrosinistra".

Share