Banche venete, Cdm: ok al salvataggio. Gentiloni: evitato fallimento disordinato

Share

Apprendiamo anche che si sono verificati momenti di forte tensione nel quartier generale di Veneto Banca a Montebelluna, dove questa mattina un correntista ha tentato un gesto estremo. La Commissaria alla Concorrenza, Margrethe Vestager ha dichiarato: "L'Italia considera l'aiuto di Stato necessario ad evitare turbolenze economiche nel Veneto", e quanto deciso "consente di prendere misure per facilitare la liquidazione delle due banche" ed ha aggiunto: "Azionisti e detentori di debito subordinati hanno pienamente contribuito" e le misure "rimuovono 18mld di npl dal settore, contribuendo al consolidamento". "Risaniamo il sistema in un momento in cui il suo stato di salute è cruciale per la ripresa".

"L'esborso sarà di circa cinque miliardi, poi ci saranno garanzie", che faranno raggiungere i 17 miliardi complessivi, ma "gli iniziali cinque miliardi saranno recuperati dallo Stato a tempo debito", ha detto il ministro.

Padoan ha tenuto a precisare che il salvataggio avviene nel pieno rispetto delle regole Ue, "sfruttando nel migliore modo possibile tutti i margini" consentiti al loro interno.

Gentiloni: "L'intervento del governo sulle banche venete è legittimo e doveroso"
L'accordo di cessione prevede che Intesa Sanpaolo paghi 1 euro per rilevare gli asset "buoni" di Bpvi e Veneto Banca . Si tratta di risorse già stanziate con il decreto salva-risparmio da 20 miliardi approvato lo scorso Natale.

Ci sarà una crisi finanziaria nel 2017? "Lo Stato mette a disposizione subito risorse a Banca Intesa per un totale 4,785 milioni in termini di anticipo di cassa, relativi a operazioni necessarie per mantenere la capitalizzazione e il rafforzamento patrimoniale di Banca Intesa a fronte dell'acquisizione di queste banche venete". Il consigliere delegato e ceo dell'istituto, Carlo Messina', ha sottolineato che l'operazione "consentira' di mettere in sicurezza oltre 50 miliardi di risparmi affidati alle due banche e di tutelare 2 milioni di clienti, di cui 200.000 aziende operanti in aree tra le più dinamiche del Paese".

Piazza Affari inizia la settimana in rialzo, aiutata dallo slancio di Intesa Sanpaolo e del comparto bancario in generale dopo la soluzione chiusa nel week end dal governo per le due banche venete in liquidazione.

Share