Domenico Diele: "Sono eroinomane, ho sbagliato e devo pagare"

Share

In tasca gli hanno trovato un piccolo quantitativo di cocaina, ma al narcotest è risultato positivo agli oppiacei, oltre che ai cannabinoidi. Ma al carcere di Fuorni (Salerno), dove è attualmente detenuto, mancano i i dispositivi elettronici, e così l'attore rimane in cella. "Ho un telefonino che funziona male, c'è un tasto che non va, e io per cercare di fare una telefonata ho abbassato gli occhi", si è sfogato Domenico con Francesco Emilio Borrelli.

Secondo quanto riportato dalle agenzie, l'attore 32enne la notte scorsa ha ucciso una donna investendola nei pressi dell'uscita autostradale di Montecorvino Pugliano, nel salernitano.

Una prima testimonianza arriva da Ferdinando Giordano, ex partecipante al Grande Fratello, che è arrivato sul luogo dello scontro qualche minuto dopo. È notte, "quel tratto di strada non è ben illuminato e la signora era tutta vestita di nero, difficile vederla. Non mi sono reso conto subito, solo quando sono sceso dall'auto ho visto e capito". "Che ho fatto, che ho fatto..." le sue parole. Vedevo solo che piangeva e diceva quasi tra sé e sé: 'Cosa ho fatto, ho fatto una cazzata. a me sembrava disperato, diceva qualcosa, pare che si fosse distratto per colpa del cellulare. Domenico Diele, famoso per i suoi ruoli in fiction italiane come Don Matteo, Di padre in figlia ( in questa ultima fiction interpretava un giovane padre di famiglia con il vizio della droga e del bere che poi riusciva a smettere per amore delle sue due figlie) o le serie di Sky 1992 e 1993, potrebbe essere accusato di omicidio stradale. Chi lo ha incontrato parla di un uomo distrutto dai sensi di colpa e dalla crisi di astinenza da eroina in corso, ma ciò, ovviamente, non placa l'ondata di sdegno di chi pretende una punizione esemplare. "Ho soltanto il lavoro, e se da questa vicenda uscirà con la carriera distrutta non avrò più nemmeno quello".

Paolo Limiti è morto, l'addio di Justine Mattera: "Love you"
Il grande pubblico lo ricorda particolarmente per le conduzioni di programmi televisivi popolari negli Anni 90. Oltre che uomo di televisione, Paolo Limiti è stato anche autore e paroliere di successo.

"Io non sono uno che prima si è drogato e poi si è messo a guidare come un pazzo finendo per provocare una tragedia", dice Diele. A investire la 48enne Ilaria Dilillo, che tornava dopo una serata trascorsa in compagnia di un gruppo di amici, è stato Domenico Diele, un attore di Siena ormai da tempo trapiantato a Roma.

L'attore ha parlato di quello che è successo anche se il consigliere non glielo chiede.

Share