Donna investita, Diele: "non sono un mostro, pagherò"

Share

Però non sono un criminale.

Roma, 24 giu. (AdnKronos) - E' stato arrestato con l'accusa di omicidio stradale l'attore Domenico Diele, che la notte scorsa, mentre era alla guida di un'auto, ha investito e ucciso una donna di 48 anni a Montecorvino Pugliano, in provincia di Salerno.

"Non ho riconosciuto chi fosse, in quei momenti pensi ad altro - ha spiegato Giordano - Vedevo solo che piangeva e diceva quasi tra sé e sé: Cosa ho fatto? ho fatto una cazz". "Mi sono reso conto all'ultimo momento - racconta all'Ansa l'ex gieffino salernitano, noto al pubblico televisivo - che sull'asfalto c'era una persona".

"Non sono uno che prima si è drogato e poi si è messo a guidare come un pazzo finendo per provocare una tragedia". Ilaria viveva con l'anziano padre, era la sua unica compagnia dopo la morte della madre, avvenuta poco più di un anno fa. Al consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli, che lo incontra nell'ambito di una visita ispettiva al carcere di Fuorni, alle porte di Salerno, ha subito una domanda da porre: "Secondo lei come potrei fare per aiutare la famiglia di quella donna?"

Valentino Rossi vince a Assen e riapre il campionato
Il passo di Valentino era un po' migliore del mio e anche quello di Petrucci , ma sono sempre riuscito a rimanere attaccato. Sul circuito di Assen il pilota spagnolo della Yamaha porta a casa zero punti a causa di una caduta a metà gara .

Domenico parla dei suoi problemi con la droga, ma chiarisce che non è quella la ragione dell'incidente. "Ho un telefonino che funziona male, c'è un tasto che non va, e io per cercare di fare una telefonata ho abbassato gli occhi". "Ho soltanto il lavoro, e se da questa vicenda uscirò con la carriera distrutta non avrò più nemmeno quello".

L'attore si trovava in zona per le riprese del film "Una vita spericolata" del regista Marco Ponti. Infine l'Asaps (Associazione sostenitori della Polizia Stradale) ha dato mandato al proprio avvocato di promuovere la costituzione di parte civile nel procedimento penale per l'omicidio stradale di Ilaria Dilillo. Il 2 luglio Ilaria avrebbe festeggiato il suo 49esimo compleanno.

Miele, si è poi saputo, guidava senza patente, perché gli era stata ritirata per un precedente utilizzo di stupefacenti, in particolari oppiacei e cannibinoidi.

Share