Draghi: l'economia migliora ma gli stimoli sono ancora necessari

Share

"Tutti i segnali ora indicano una ripresa in rafforzamento e allargamento nella zona euro. Le forze deflazionistiche sono state sostituite da quelle reflazionarie". Draghi ha osservato che dall'inizio degli acquisti di titoli pubblici a gennaio 2015 da parte della Bce, l'economia dell'Eurozona è cresciuta del 3,6% e l'occupazione "di oltre quattro milioni". Draghi ha quindi ribadito che la BCE preserverà la sua politica monetaria per favorire il ritorno dell'inflazione verso l'obiettivo del 2%. "Tuttavia un considerevole grado di accomodamento monetario è ancora necessario affinché le dinamiche inflazionistiche diventino durature e auto sostenibili". "Nel momento in cui l'economia è in ripresa", ha poi aggiunto, "è necessario agire gradualmente nell'aggiustamento dei parametri della politica monetaria", in modo da assicurare "che gli stimoli accompagnino la ripresa tra le persistenti incertezze".

Dopo l'intervento del presidente Bce la Borsa italiana ha recuperato le perdite e il Ftse Mib è tornato in rialzo moderato a +0,19%.

PlayStation Plus: annunciati i giochi gratuiti del mese di luglio in Giappone
Ecco quindi che anche questo mese il PlayStation Plus potrebbe farci belle sorprese. Non è detto che i videogames siano gli stessi.

"Questo - ha sottolineato Draghi - ha agito come un freno nella fiducia e negli investimenti che equivale a un'implicita restrizione delle condizioni economiche".

In ogni caso, avverte, "ci saranno pressioni al rialzo sui prezzi" una volta che diminuirà la capacità produttiva inutilizzata.

Share