Esulta il centrodestra, Berlusconi: 'sono tornato'. Pd in difficoltà

Share

Il centrosinistra perde Genova, La Spezia, Catanzaro, Pistoia, Lucca, Gorizia, Parma, Piacenza, Lodi e anche la Stalingrado D'Italia Sesto San Giovanni.

I risultati dei ballottaggi delle elezioni #Comunali, tenutisi domenica 25 giugno, sembrerebbero chiari e incontrovertibili: sonora sconfitta di Pd e centrosinistra, pesante battuta di arresto per il M5S e rinascita del centrodestra.

Il Pd non nasconde la delusione per l'esito del secondo turno delle comunali che vede il centrodestra avanzare conquistando addirittura la roccaforte rossa di Genova. Esulta, unito, il centrodestra: "Urne chiuse, grazie a chi è andato a votare".

Renzi, comunque, ha dato la colpa della vittoria del Centrodestra alle correnti e alle diatribe interne ai democratici.

"Le alleanze o si fanno bene o non si fanno. Grillo non classificato. È il nostro tempo, saremo all'altezza" ha commentato in un tweet la presidente di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni.

MotoGp, Dovizioso ammette: Dopo due vittorie la mia vita è cambiata
Uno come lui però non può esimersi dal parlare delle sue speranze di vincere il mondiale: "Non si sa mai quello che può accadere".

Entusiasta del risultato il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi: "Il vento è cambiato, il centrodestra unito vince", elogiando il cosiddetto 'modello Toti', ovvero la coalizione tra forzisti e leghisti.

La sfida simbolo è sicuramente quella di Genova. Il candidato sindaco di centrosinistra Pierluigi Biondi vince con il 53,52% mentre Americo Di Benedetto, di centrosinistra, si ferma al 46,48%. In totale sono 15 i capoluoghi vinti dal centrodestra, mentre il centrosinistra torna a governare a Lecce dopo vent'anni con Carlo Maria Salvemini e si aggiudica Taranto con Rinaldo Melucci e Padova con Sergio Giordani.

Se, infatti, è vero che il movimento 5 stelle cresce in consiglieri e in consensi rispetto al 2012, data della precedente consistente tornata amministrativa, è altrettanto vero che non replica le performance di altre elekioni intermedie sia pure di natura diversa e non conferma le aspettative.

La reazione di giubilo con cui, ieri sera, ospite di Porta a porta, il capogruppo alla Camera del Pd, Ettore Rosato, accoglieva la notizia della vittoria del centrosinistra a Lecce e Padova, era la spia di quanto sarebbe accaduto, poche ore dopo, con il segretario del partito Matteo Renzi.

Share