Gentiloni sulle banche venete: "Intervento doveroso"

Share

"L'intervento di salvataggio si indirizza innanzitutto a favore dei correntisti e dei risparmiatori delle due banche, a favore di chi nelle banche lavora, più in generale a favore dell'economia del territorio".

"Credo che sia doveroso per uno Stato serio farsi carico dei problemi che possono investire le imprese". Lo ha detto il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, parlando dell'intervento di salvataggio delle banche venete, presso la sede di Enel a Roma, durante la presentazione del piano di installazione del nuovo contatore Open Meter, alla presenza dell'ad della società elettrica Francesco Starace. Il governo, ha insistito il premier, "è intervenuto nel pieno rispetto delle regole europee per attenuare questa crisi".

Omicidio Ciro Esposito, ridotta a 16 anni la pena a "Gastone"
De Santis era stato condannato a 26 anni in primo grado, nel maggio dello scorso anno. La pena gli è stata ridotta in appello.

Sullo stesso tema gli fa eco il presidente di Intesa Sanpaolo, Gian Maria Gros-Pietro.

"Il Governo ha approvato il decreto legge che consente il salvataggio delle due banche venete e consentirà di rassicurare e stabilizzare la situazione", sottolinea il premier Paolo Gentiloni in conferenza stampa a Palazzo Chigi dopo l'approvazione del decreto per salvare i due istituti.

Share