Gp Olanda, Vinales leader nelle libere, Rossi sesto

Share

Rossi e Petrucci lottano per la prima posizione mentre Marquez, Crutchlow e Dovizioso lottano per la terza. A 20 minuti dal termine le condizioni dell'asfalto sono tornate ottimali e finalmente i piloti sono riusciti a girare forte: tra tutti il più in forma è stato Maverick Viñales che ha chiuso col miglior tempo, mostrando un passo costante e rapido.

Una tornata più tardi però il catalano è caduto alla chicane che immette sul rettilineo di partenza, dopo aver perso l'anteriore della sua Yamaha.

Domani le previsioni indicano che ad Assen possa scendere una leggera pioggia, un altro fattore di incertezza in un appuntamento che già di per sé si preannunica imprevedibile. Corro in moto e lavoro tutto l'anno per queste sensazioni, per quello che si prova dopo una vittoria. Comunque oggi ad Assen si è vissuta una giornata entusiasmante per l'Italia con due piloti nei primi due posti del mondiale 2017. Strepitoso. Al via Rossi prende una posizione, scavalca Petrucci e si porta sulla scia di Marquez secondo, mentre Zarco guadagna terreno in testa. Guardando la classifica Marquez sa che non può più sbagliare e che deve continuare a rimontare al leader Maverick Vinales, da cui per ora è staccato per 23 lunghezze. Meglio di così oggi non poteva fare, ma che spettacolo. Dietro di loro avanzano Dovizioso e Vinales, ma la svolta avviene quando mancano tredici giri alla fine. Grazie al quinto posto è Andrea Dovizioso a balzare al comando della classifica generale, il pilota della Ducati ha 115 punti, 4 in più dello stesso Vinales e 7 in più di Valentino Rossi. Seguono Marc Marquez (104), Dani Pedrosa (87), J.Zarco (77), Danilo Petrucci (62) e Jorge Lorenzo (60). Il podio invece è andato a Marc Marquez, che ha lottato fino alla fine con Crutchlow e Andrea Dovizioso. "Sono felice per me e la squadra sono di nuovo in prima posizione dopo circa un anno".

Calciomercato Juventus, Douglas Costa ad un passo
Douglas Costa , mancino di 26 anni, sa giocare su entrambe le fasce e vanta 17 presenze (e 3 goal) con i Verdeoro. La stessa cifra è stata offerta alla Fiorentina per il gioiello Bernardeschi , su cui è forte anche l'Inter .

Il rookie francese dopo aver guidato la gara per alcuni giri non è riuscito a resistere all'assalto di Valentino Rossi. Stavolta era convinto di poter mettere la ruota davanti a tutti, soprattutto a otto giri dalla fine quando ad Assen ha iniziato a piovere e lui sembrava averne più di Valentino: "Sono contento per il secondo posto, è un bel piazzamento ma avevo preparato tutta la gara per gli ultimi tre giri quando eravamo solamente io e Valentino".

"Sono stato sempre piuttosto competitivo da questa mattina e mi sono trovato abbastanza bene con il telaio nuovo".

Share