Grattacielo divorato dalle fiamme: "Ci sono morti"

Share

A Radio 24 Antonini sottolinea: "Non sappiamo cosa sia successo e mi sto recando sul posto per avere maggiori informazioni e sapere se i miei clienti stanno bene". Ad aver innescato la scintilla potrebbe essere stato un corto circuito, una dimenticanza o una fuga di gas, avvenuto nella parte inferiore dell'edificio. Il primo e parziale bilancio parla di circa 30 feriti e i vigili del fuoco hanno detto che ci sarebbero dei morti. "Altri accendevano e spegnevano le luci nell'appartamento per segnalare la loro presenza ai vigili del fuoco" ha raccontato. Le fiamme e la colonna di fumo sono andate via via affievolendosi nella notte, dopo che la cenere si è depositata in grandi quantità anche a 100 metri di distanza in linea d'aria dall'edificio. Altri hanno udito gridare "al fuoco" e visto cadere detriti. Usama Itani, un terzo vicino, ha aggiunto d'aver colto il crepitio di "esplosioni", provocate probabilmente dal contatto delle fiamme con alcuni materiali. Al lavoro ci sono oltre 200 pompieri, con una quarantina di mezzi, mentre sono state viste numerose ambulanze e pattuglie della polizia. Il sindaco di Londra, Sadiq Khan, ha definito l'accaduto "un incidente grave", senza evocare finora alcuna ipotesi di dolo.

Non solo. Un allarme sulle carenze di sicurezza alla Grenfell Tower, il grattacielo residenziale distrutto stanotte da un mega incendio a Londra, era stato lanciato l'anno scorso da un comitato di cittadini, il Grenfell Action Group, ma invano. Di recente erano però stati avviati i lavori per un'ampia risistemazione.

Si scontrano due treni in Salento: dieci feriti. Non rispettato un rosso
I passeggeri e i feriti sono stati soccorsi sul posto, in una zona di campagna, da Vigili del Fuoco e personale del 118. Un uomo di 74 anni e una donna di 60 hanno riportato un trauma toracico chiuso, sospette contusioni costali.

Mentre le operazioni di spegnimento del rogo vanno avanti da ore, con una nuvola nera visibile da chilometri di distanza, le autorità inglesi non escludono che possano esserci dei dispersi. Ma per ora non è possibile specificare quante siano le vittime.

È una terribile disgrazia quella avvenuta intorno alle due di notte - ore italiane - a Londra, dove le fiamme hanno arso in soli 10 minuti la Grenfell Tower, grattacielo che si trova non molto distante dal famoso quartiere di Notting Hill. In particolare una ragazza citata da SkyNews ha detto di aver visto con i suoi occhi una persona lanciarsi nel vuoto. Lo si legge sul sito di Scoltand Yard, riferendosi all'incendio della Grenfell Tower.

Share