Matrimonio a Sorso: la sposa abbandonata all'altare offre il pranzo

Share

Alla faccia di Gianni il fuggiasco, che anziché a Nadia si è legato per sempre a una brutta figura - perché una cosa è scapparsene da impenitente ma romantico mascalzone su una moto o, visto che siamo in Sardegna, su una barca, un'altra è chiudersi a chiave come un adolescente capriccioso. In 50 hanno apprezzato e sono andati a festeggiare la donna che rimarrà single: niente sposo ma un coraggio che deve sicuramente essere dote sconosciuta all'uomo che all'ultimo momento ha tradito un'aspettativa così alta come quella di inaugurare una nuova vita insieme. Intesa immediata e decisione senza tentennamenti: nozze subito, rito religioso. Per tradizione a Sorso tutto - spese incluse - incombe sulla famiglia della sposa, che organizza anche cerimonia e rinfresco.

Chissà ha cos'hanno brindato a quel ricevimento di nozze dove c'erano tutti tranne Gianni, lo sposo. Con Nadia hanno ricevuto da parenti e amici i regali (al paese si usa donare soprattutto somme di denaro consegnate ai promessi in buste chiuse) e la sera prima del matrimonio hanno messo a punto gli ultimi preparativi. Chiama la sposa, chiamano i fratelli, nessuna risposta.

E dopo l'afa arrivano i temporali
Da venerdì le temperature diminuiranno anche al centro , mentre risulterà difficile l'evacuazione del caldo sul meridione. Pioggia e grandine nella Bergamasca, allagamenti in val Seriana e la strada per Valbondione chiusa per due frane .

Ma molti hanno notato: non c'era nessuno della famiglia di Gianni - che abita in un centro a 30 chilometri da Sorso - e neanche uno dei suoi amici. Qui fra un'altalena di amarezza, indignazione e furia, con don Luca che cercava di spendere parole di consolazione, un familiare di Nadia ha proposto: "Ormai è accaduto e non si può rimediare. E' già tutto pagato". Non è stato però "un tacito requiem e immenso cordoglio" ad accompagnare la presa di coscienza della promessa sposa trentanovenne di Sorso, in provincia di Sassari, che aspettava il suo compagno, di quindici anni più giovane, in chiesa, bensì una grande forza di volontà e amor proprio.

Share