MotoGP Assen 2017, video festeggiamenti Valentino Rossi

Share

Dovizioso è arrivato con un ritardo di 5.327, precedendo a sua volta J. Milelr (+23.390), Abraham (+36.982), L.Baz (+37.070), Iannone (+37.154) e A. Espargaro (+59.836). Una gara combattuta da grandi piloti, una vittoria sudata per Valentino Rossi che si è preso il primo successo stagionale, un primo posto che mancava ormai da quasi un anno. Stavo guidando bene e mi sentivo molto più forte degli altri piloti. Per quanto riguarda gli altri big, Dovizioso si trova in sesta posizione, Pedrosa in tredicesima e Lorenzo quattordicesimo, accumulando oltre un secondo e mezzo a giro dai primi. Marquez rimane in scia con il terzo posto di oggi. In testa, ora, c'è Andrea Dovizioso con i tre di testa racchiusi in 7 punti. Petrucci è praticamente incollato a Valentino Rossi. Otto giri dalla fine e altro colpo di scena, sul circuito iniziano a cadere le prime gocce di pioggia.

Poi all'11esimo passaggio ha infilato Marquez alla curva 1 ed un giro più tardi ha fatto lo stesso con Zarco, portandosi al comando. Il team però è stato bravissimo a farmi trovare l'altra moto pronta, con cui sono riuscito comunque a percorrere due giri e a recuperare qualche posizione sullo schieramento. "È stata una gara bellissima gara, meglio di così non poteva andare".

Con gomme slick su pista umida Valentino è sembrato averne di più di Petrucci che negli ultimi tre giri ha provato a mettergli le ruote avanti, salvo poi chiudere con un ottimo secondo posto davanti a Marc Marquez. Mentre Andrea Dovizioso con la Ducati è il nuovo leader del Mondiale.

Europeo Under 21, Repubblica Ceca-Italia 3-1: non basta Berardi, semifinali a rischio
Se vorrete seguire il match, non potrete usufruire del sito Rojadirecta che è stato dichiarato illegale e oscurato. Ad accedere alle semifinali sono infatti solo le prime classificate dei tre gironi più la migliore seconda.

"Sono contento per tante cose, ma quella che mi rende più felice è essere tornato a vincere". Il significato di questa vittoria? "E' bello, ora vediamo al Sachsenring perchè le cose cambiano ogni domenica", ha proseguito. Comunque ringrazio Zarco! Questa tuta era nuova e doveva durare almeno fino al Gran Premio di MotoGp d'Austria.

Sorride a metà, Danilo Petrucci. "Io e Rossi siamo arrivati praticamente insieme seppur abbia perso 3-4 decimi nei sorpassi, è un peccato". I commissari non hanno esposto la bandiera blu e non ho potuto attaccare perdendo tempo dietro di loro. Mi sono diplomato al liceo scientifico e attualmente studio Scienze Internazionali dello Sviluppo e la Cooperazione all'università di Torino.

Share