MotoGp: Rossi re di Assen. Straordinario Petrucci. Marquez a podio

Share

"Vincere è fantastico!" Mancava esattamente da un anno sul gradino più alto del podio Valentino Rossi, e ci è tornato ad Assen, in occasione dell'ottavo Gran Premio stagionale, con una gara intelligente e determinata alla guida della sua Yamaha M1. Valentino Rossi (Yamaha) ha preceduto Danilo Petrucci (Ducati) e Marc Marquez (Honda). Marquez è invece terzo, mentre Vinales va ko, così alla fine, Petrucci è secondo, con Dovizioso che diventa primo nella classifica mondiale. Quando sopra Assen attacca a piovere Valentino fa finta che non piova e si spinge verso il rischio estremo e costante di buttare via tutto.

E anche qui c'è una notizia importante per il Tricolore, perché in testa alla classifica iridata ora c'è la Ducati di Andrea Dovizioso, quinto sotto alla bandiera a scacchi, che ha sopravanzato di quattro lunghezze Vinales. Seguono Marc Marquez (104), Dani Pedrosa (87), J.Zarco (77), Danilo Petrucci (62) e Jorge Lorenzo (60). I sorpassi decisivi sono avvenuti all'undicesimo e dodicesimo giro, ma poi ad 8 giri dal termine ha cominciato a cadere qualche goccia di pioggia che ha reso tutto più complicato. Anche quest'anno sono riuscito a vincere una gara e me la merito per quanto fatto negli altri Gp e per la vittoria sfumata a Le Mans. Il significato di questa vittoria? "Bisognava vincere e penso di meritarmela anche per quello che ho fatto nelle altre gare". "Nei giri dopo poi chiudevo il gas nel curvone veloce perché non volevo fargli vedere dove lo avrei attaccato, ma all'ultimo sono arrivato con due o tre decimi di distacco e poi siamo arrivati in volata". Infine, se la prende con Zarco, partito in pole e che ha urtato maldestramente The Doctor: "Non è cattivo, è proprio che non è capace e non capisce le distanze". Se non riescono a pulirla gli manderò la fattura a casa! La vittoria di Assen nello specifico è follia pura, non compatibile con uno che dovrebbe pensare al Mondiale. E io sono abbastanza d'accordo. Che Valentino qui fosse forte si era capito, lo raccontava la sua storia di nove centri.

MotoGp, Dovizioso ammette: Dopo due vittorie la mia vita è cambiata
Uno come lui però non può esimersi dal parlare delle sue speranze di vincere il mondiale: "Non si sa mai quello che può accadere".

VINALES Weekend nero per Maverick Vinales quello del Gp d'Olanda.

Share