Petrucci, secondo posto amaro: Le bandiere blu dov'erano?

Share

Il secondo 'zero' della stagione 2017 di Maverick Viñales è piuttosto pesante: il catalano ha infatti perso la prima posizione nella classifica piloti, e ora si trova a 4 punti da Andrea Dovizioso. Sesto posto per Jack Miller su Honda, settimo per Karel Abraham, ottavo posto per Loris Baz sempre su Ducati, nono Andrea Iannone sulla Suzuki e decimo Aleix Espargaro sempre su Aprilia.

Una chiosa finale sulla ruotata ricevuta da Johann Zarco: "Ho capito che non è cattivo, semplicemente non capisce le distanze tra una moto e l'altra". Nella classifica del Mondiale, Dovizioso comanda con 115 punti davanti a Vinales con 111 e Rossi con 108.

La gara vede progressivamente in bagarre Rossi, Marquez e Zarco, almeno per i primi venti giri.

L'inverno e gli infortuni sono dunque alle spalle per Valentino Rossi che è tornato a risplendere su una delle piste che più ama al mondo e dove con oggi ha già vinto 9 volte. Era dal giugno scorso, a Barcellona, che non vinceva: ci era arrivato vicino anche a Le Mans ma è caduto, stavolta ci ha riprovato e gli è andata bene. In realtà la pioggia non è aumentata e così mi sono dovuto accontentare del quindicesimo posto. Al 18/o giro anche Bautista è fuori dai giochi. I due finiscono sul podio seguiti da Marquez.

Montecorvino Pugliano, arrestato l'attore Domenico Diele per omicidio stradale
Devo pagare quello che decideranno i giudici e se servisse a qualcosa pagherei di tasca mia anche qualunque cosa alla famiglia. Per il protagonista della fortunata serie 1993, si attende domani l'udienza per la convalida dell'arresto.

Sentire l'Inno di Mameli ad Assen - grazie alla vittoria del 46 - emoziona anche un cronista "diversamente Valentiniano" come il sottoscritto.

Negli ultimi 2 giri Rossi riesce a controllare il pilota della Ducati Pramac facendo ricorso a tutta la sua esperienza ventennale: scattano i festeggiamenti e dagli spalti partono i fumogeni gialli. Primo duello con valentino a 7 giri dal termine quando è iniziata a cadere un po' di pioggia. Il finale è tutto un testa a testa made in Italy, con Rossi e Petrucci che danno oltre tre secondi a Marquez e Dovizioso.

La gara sul circuito olandese è stata una delle più belle degli ultimi anni e si è infiammata a 16 giri dal termine, quando Rossi ha guadagnato la testa e Petrucci il terzo posto. Sul circuito dei Paesi Bassi dalla pole è scattato Zarco, davanti a Marquez e Petrucci.

Share