Pignoramento c/corrente: a 'nuova' Equitalia non serve il giudice

Share

Dunque, l'Agenzia delle Entrate-Riscossione potrà procedere direttamente, trascorsi 60 giorni dalla notifica e in caso di inadempimento, inviando alla banca l'atto di pignoramento ancor prima di notificarlo all'interessato. Ecco come funziona il pignoramento del conto.

Nella sentenza in esame, del 17 ottobre 2016, si legge che "Il creditore non può pignorare la totalità delle somme depositate su un conto corrente cointestato a più soggetti, ma deve limitarsi ad aggredire la sola quota del debitore, applicandosi l'art".

Con la soppressione di Equitalia e il passaggio della riscossione all'Agenzia delle Entrate si fa più dura la vita di chi non ha pagato una multa. L'abolizione di Equitalia e l'entrata in vigore della nuova Agenzia Riscossione, porta una novità sostanziale. Se il creditore è il Fisco, invece, le cose cambiano.

Dal primo luglio il pignoramento conto corrente e le procedure per il recupero coatto delle somme dovute all'erario cambieranno in modo sostanziale. Non servirà più, quindi, alcuna autorizzazione da parte del giudice.

Fondi pensione, il rendimento supera il TFR - Report COVIP
Gli iscritti effettivi al secondo pilastro risultano quindi 7,2 milioni, pari al 27,8% dell'intera forza lavoro. Nel corso del 2016 è proseguito il processo di consolidamento dell'offerta previdenziale complementare.

Il nuovo strumentale dell'Agenzia delle Entrate, infatti, avrà a sua disposizione l'accesso alla banca dati dell'Anagrafe Tributaria, potendo poi aggredire direttamente il conto corrente, nonché a quella dell'INPS, con possibilità di conoscere i dati relativi al rapporto di lavoro, per poter eventualmente procedere al pignoramento di stipendio, pensione, indennità ecc.in materia diretta e senza passare per il giudice. Per le associazioni di consumatori la novità riguarderà decine di migliaia di soggetti. Tale ente succederà a titolo universale in tutti rapporti giuridici attivi e passivi, nonché in tutti i giudizi processuali in cui è parte Equitalia.

Perchè dal primo giorno del prossimo mese Equitalia sarà soppressa e confluirà nell'Agenzia delle Entrate, che diventerà anche ente riscossore. Nella prassi l'ente di riscossione notifica l'atto di pignoramento in primis all'istituto bancario e dopo al debitore, invitando quest'ultimo a pagare l'importo entro il termine di 60 giorni.

Il procedimento di incasso non sarà automatico: sono previsti prima avvisi e solleciti di pagamento e ci saranno 60 giorni di tempo per mettersi in regola (chiedendo eventualmente anche di rateizzare).

Share