Premio Strega Giovani a Cognetti

Share

Paolo Cognetti con il romanzo Le otto montagne (Einaudi) è il vincitore della quarta edizione del Premio Strega Giovani (valore 3.000 euro), promosso dalla Fondazione Maria e Goffredo Bellonci e da Strega Alberti Benevento con il contributo della Camera di Commercio di Roma e in collaborazione con BPER Banca e Toyota Motor Italia. Un consenso che per lo scrittore ha un valore speciale. Lo ha proclamato questa sera la presidente della Camera, Laura Boldrini, nel corso della cerimonia che si svolge nella Sala della Lupa di Montecitorio. "Avevo l'età dei ragazzi che mi hanno votato, i capelli lunghi, gli orecchini che non ho mai tolto quando ho pensato che volevo fare lo scrittore". Sembrava un sogno che non si poteva realizzare e invece oggi sono la prova vivente che può diventare realtà. "A me piacciono le gare". Lo sento un impegno di squadra. Entrano tra i cinque Alberto Rollo con "Un'educazione milanese" (Manni) con 160 voti e Matteo Nucci con "E' giusto obbedire alla notte" (Ponte alle Grazie) con 158.

Ma sembra avere molte possibilità anche Marco Rossari con 'Le cento vite di Nemesio' (E/O), secondo votato dalla giuria dei Giovani che ha fatto conquistare il terzo posto a 'Le notti blu' (Perrone) di Chiara Marchelli. E non è esclusa la presenza di Ferruccio Parazzoli con 'Amici per paura' (Sem), Nicola Ravera Rafele con Il senso della lotta' (Fandango Libri) e Vanni Santoni, 'La stanza profonda' che vede Laterza alla sua prima volta allo Strega.

Genova, Cassimatis contro Grillo: "Flessione M5S tutta colpa sua"
A luglio avremo il candidato presidente della regione siciliana, a settembre avremo il candidato premier. "Potremmo essere al ballottaggio - prosegue - e non lo siamo".

Su 660 aventi diritto al voto hanno espresso 3 preferenze in 532 su 660, per una percentuale di oltre l'80%; le schede nulle sono state due.

Il Premio Strega verrà assegnato il 6 Luglio 2017 nell'ambito di una cerimonia che dovrebbe svolgersi nuovamente al Ninfeo di Villa Giulia a Roma, dopo la pausa dello scorso anno.

Share