Project Scorpio, Microsoft sblocca 1 GB di RAM extra per i giochi

Share

Il resto della torta, come potete osservare grazie all'immagine in calce, se la "pappano" app come Netflix e YouTube, oltre che, ovviamente, l'utilizzo di giochi per Xbox One.

Ad una manciata di giorni dalla presentazione ufficiale della nuova console Project Scorpio, Microsoft fa un interessante annuncio che sicuramente i fan del brand Xbox non potranno che gradire. Le idee sul piatto sono tante e spesso lodevoli, ben contestualizzate su una misteriosa isola del Mediterraneo che non risparmia insidie a ogni angolo e che, per ragioni tutte da scoprire, è stata scelta come prigione per la protagonista e i suoi viziatissimi amici. Come sappiamo Microsoft e Xbox One hanno deciso di tenersi al di fuori della realtà virtuale, accolta invece da Sony attraverso PS VR. Il campione è casuale, ma nasce da una lista di 48 milioni di utenti Xbox Live recuperata da internet nel 2015 ed espansa tramite l'inclusione degli amici di questi utenti sino a contare 74 milioni di utenti (gli utenti attivi a inizio 2017 erano 55 milioni secondo Microsoft).

Piazza San Carlo, Gancia (Lega): M5s non farà lotta ad abusivi
Dal parapetto del parcheggio sotterraneo caduto (il parcheggio era aperto), ai venditori abusivi di birra alle vie di fuga. Mohammad Guyele il suo nome, 20 anni, che si é fatto largo sino a recuperare il corpo di Kelvin sommerso da altre persone.

E attenzione: il fatto che la retrocompatibilità sia poco usata non vuol dire comunque che sia un servizio inutile. Il che, se fosse vero, sarebbe senz'altro un ottimo compromesso tra prezzo e prestazioni, considerato che i 6 teraflops della scheda grafica e altri stratagemmi tecnici permetteranno a Project Scorpio di arrivare alla risoluzione 4K "vera". Il problema per Sony è semplice: la retrocompatibilità, che è una caratteristica gratuita ma costa lavoro, non sembra conveniente per le compagnie da un punto di vista economico.

Share