Raikkonen: "Quando non potrò più lottare aiuterò Vettel"

Share

Sull'argomento gomme, in conferenza stampa Iceman ha poi aggiunto: "L'auto si comportava bene, una volta che gli pneumatici funzionavano, ma non è stato facile".

Le prestazioni mostrate dalla Ferrari, soprattutto in occasione dei long run, fanno ben sperare per un ritorno al successo della SF70H, ma Raikkonen, come di consueto, ha preferito non sbilanciarsi, affermando di voler aspettare i risultati delle Qualifiche per tracciare un primo bilancio del weekend. Finora con i nostri rivali siamo stati vicini in tutte le gare e penso che sarà ancora così. Come ho detto, i due circuiti sono molto diversi, quindi non è una grossa sorpresa che le gomme scelte per questa gara siano diverse... "Almeno nell'ultima gara siamo riusciti a finire e ad andare a punti". La differenza fra me e Seb così ampia?

Veneto Banca e Popolare di Vicenza, via libera del governo alla liquidazione
Dello stesso avviso anche Aduc che punta il dito contro l'operazione che vede in Banca Intesa il ruolo di cavaliere senza macchia. Così in una nota Intesa SanPaolo pubblicata all'indomani dell'approvazione del decreto legge che salva le due banche venete.

"Non so se sia una sfortuna quando qualcuno ti colpisce, non credo che abbia a che fare con la sfortuna, ma di un errore da parte di qualcun altro". Quando non avrò la possibilità matematica di lottare per il titolo, sicuramente aiuterò il mio compagno: non è certo un problema per me, non l'ho mai avuto in passato. "Se poi sarò io a vincere tanto meglio". "La prima cosa è lavorare per la Ferrari e mettere la macchina nella miglior posizione possibile, poi vedremo...". "Ho avuto gare negative e un ritiro, se poi il tuo compagno va sempre a podio il divaro aumenta". Risponde Kimi: "No, non abbiamo alcun programma al riguardo". Anche perché qui la cosa più importante è riuscire a trovare un giro libero dal traffico, e quando cerchi di ottenere queste cose è poi molto difficile eseguirle, alla prova dei fatti.

Share