Roma come Pompei, sotto la metro mobili e mosaici di età imperiale

Share

I cantieri di scavo per la realizzazione della Linea C della metropolitana di Roma svelano un nuovo scenario per la Capitale: si tratta di due ambienti della media età imperiale che, a causa di un incendio, contengono ancora ampie e ben conservate parti del solaio ligneo e del mobilio.

"La scoperta del solaio ligneo carbonizzato rappresenta un unicum per la città", spiega la soprintendenza speciale di Roma: materiale come quello ritrovato a via dell'Amba Aradam "si conserva solo in eccezionali condizioni ambientali e climatiche".

Confederations Cup - Messico e Portogallo avanti. Fuori la Russia
La classifica, infatti, vede entrambe le squadre a quota 4 punti ma i sudamericani possono vantare una differenza reti migliore. Ora il Portogallo aspetta per sapere il suo avversario in semifinale le partite che completeranno la griglia di stasera.

Sono stati ritrovati due vani di un edificio, databile tra il II e il III secolo d. C'è anche lo scheletro di un cane, probabilmente rimasto vittima dell'incendio. Queste testimonianze della storia di Roma si aggiungono ai tantissimi reperti ora esposti nella stazione archeologica San Giovanni della linea C, la cui apertura è prevista per l'autunno. Ma quelle travi, annerite com'erano, si sono conservate fino a oggi con il solaio che sorreggevano, crollato in un unico blocco, che comprende l'intonaco del soffitto del piano inferiore e il mosaico del pavimento del piano superiore. "L'incendio che ha fermato la vita in questo ambiente ci permette di immaginare la vita in un momento preciso", spiega il soprintendente Franco Prosperetti.

Share