Salgono a 4 i morti in incidente sull'A2

Share

Il drammatico incidente avvenuto questa mattina sull'autostrada Salerno-Reggio Calabria, nel territorio di Laino Borgo (Cosenza) ha avuto un bilancio tragico: sono quattro le persone morte, tra cui un padre e un figlio di 8 anni, originari di Pomigliano d'Arco (Napoli), che viaggiavano su una Renault Megane.

Le altre due persone decedute, che viaggiavano nella seconda auto coinvolta nell'incidente, una Suzuky, sono Santo Moschella, di 85 anni, ed Olga Brancone, di 83, residenti a Genova.

MotoGP Assen, FP4: Zarco fa suo un turno caratterizzato dal meteo
Lui ne è consapevole e sembra sicuro: "È un momento estremamente positivo" ha dichiarato al termine della sessione. Il Dovi , secondo nel Mondiale, è poi andato nel dettaglio, spiegando i problemi che ha trovato.

Per cause in corso di accertamento, i due veicoli si sono scontrati frontalmente in un tratto a doppio senso di circolazione. Sono tutte ricoverate nell'ospedale di Cosenza, Antonietta versa in gravi condizioni. Il traffico ha subito notevoli disagi: è stato deviato sulla viabilità locale con uscita obbligatoria in direzione sud a Laino Borgo e rientro in A2 a Mormanno e viceversa in direzione nord, attraverso la ex statale 19. dopo alcune ore, il tratto autostradale è stato riaperto regolarmente.

Un tratto dell'A2 "Autostrada del Mediterraneo" tra Laino Borgo e Mormanno tra i km 153,300 e 163,000, in provincia di Cosenza e' rimasto chiuso per diverso tempo. Sul posto sono intervenute le squadre Anas, l'eliambulanza del 118 e la Polizia stradale.

Share