"Charlie è morto…", lo struggente annuncio dei genitori

Share

Londra - E' morto il piccolo Charlie Gard.

"Il nostro splendido bambino se ne è andato".

Solamente giovedì l'Alta Corte aveva negato loro anche l'ultimo desiderio, quello di riportarlo a casa: il Great Ormond Street Hospital aveva dato la sua disponibilità per continuare ad assistere il piccolo Charlie anche negli ultimi giorni di vita con macchinari appropriati ma il giudice ha stabilito che il piccolo venisse trasferito in un'altra struttura, un hospice dove è spirato venerdì.

Sauber, nuovo accordo con la Ferrari per il motore il 2018
Per il 2018 il Cavallino vorrebbe mettere Antonio Giovinazzi e Charles Leclerc nel team svizzero al posto di Marcus Ericsson e Pascal Wehrlein .

Con la morte del piccolo Charlie non potranno dirsi esauriti gli strascichi di una querelle su cui si è imposto, tra tutti, il responso medico per cui ogni terapia somministrata al bambino sarebbe risultata, ormai, puro accanimento terapeutico.

Proprio per questo motivo già diversi mesi orsono i medici londinesi avevano proposto di staccare la spina che lo teneva in vita: una vita ritenuta non dignitosa, forzata, dato che non vi erano speranze di miglioramento e men che mai di guarigione.

La malattia che affligge il piccolo Charlie, chiamata 'deplezione del Dna mitocondriale' è una malattia genetica molto rara, e in genere non lascia scampo. Lo hanno annunciato i genitori. "Siamo veramente orgogliosi di Charlie", ha detto la madre Connie, chiudendo una battaglia legale durata mesi che ha diviso l'opinione pubblica e coinvolto anche figure di peso come Papa Francesco e Donald Trump.

Share