Morto Martin Landau, protagonista di "Spazio 1999" e premio Oscar

Share

Malato da tempo, aveva 77 anni.

Bisognerà aspettare molti anni infatti - il 1988 con Tucker-L'uomo e il suo sogno di Coppola e il 1989 in Crimini e Misfatti di Woody Allen - prima di rivedere Landau in pellicole degne di nota, ma nel 1995 riuscì addirittura a ottenere il premio Oscar per il suo iconico e sofferente Bela Lugosi in Ed Wood di Tim Burton.

Inter, Sabatini: Su mercato nostra strategia è diversa da Milan
Sabatini ha inoltre negato un'impossibilità economica da parte di Suning sia per quanto riguarda i cartellini che per gli ingaggi. Siamo noi a decidere il prezzo dei giocatori. "Ma bisogna sentire Spalletti ". "Da Skriniar ci aspettiamo moltissimo da lui.

L'attore si è spento per una complicazione medica seguita a un affaticamento cardiaco per cui aveva deciso il ricovero in un ospedale a Los Angeles, dove viveva. È stato uno dei cattivi in un telefilm del tenente Colombo (una vera consacrazione: in quella serie l'assassino era quasi sempre un volto notissimo del cinema o della tv) mentre in un film Landau ha interpretato, da non protagonista, un improbabile capo pellerossa, appassionato soprattutto di whisky e di donne bianche. Nel corso della sua carriera ha lavorato con alcuni dei più importanti registi del panorama cinematografico. Dagli esordi negli anni Cinquanta a Broadway, l'attore originario di Brooklyn si era fatto strada nel mondo del cinema con le apparizioni in film cult come "Intrigo internazionale" (1959) di Alfred Hitchock, "Cleopatra" (1963), "La più grande storia mai raccontata" (1965) e "Nevada Smith" (1966). É stata la Tv, però, a dargli la notorietà: prima, dal 1967 al 1969, nella serie tv Missione Impossibile, poi, dal 1975 al 1977, nella serie tv fantascientifica italo-britannica Spazio 1999, dove ha ricoperto per entrambe le stagioni il ruolo indimenticabile del comandante Koenig.

Share