Avis Umbria: "Calo donazioni. Anche in estate c'è bisogno di sangue"

Share

Particolarmente complessa è risultata la situazione della ASL di Chieti dove, a causa degli elevati consumi del Policlinico S. Annunziata e della complessità della rete ospedaliera pubblica e privata aziendale, è stato più difficile garantire l'equilibrio tra produzione e consumi.

Dall'Avis regionale dicono: "In Umbria, le donazioni rispetto allo stesso periodo del 2016 si sono ridotte".

Non è semplice spiegare le ragioni del calo delle donazioni che stanno avvenendo nella Regione Abruzzo, così come nella maggioranza delle regioni italiane, con effetti preoccupanti sulla tenuta del sistema trasfusionale e sulla garanzia dei livelli di assistenza in medicina trasfusionale.

Anche la Regione Abruzzo ed in particolare l'Assessorato alla Salute ed al Welfare ha adottato adeguate misure organizzative ed economiche al fine di contrastare questo preoccupante trend, contenute all'interno della nuova Convenzione stipulata nel mese di aprile c.a. con le Associazioni regionali di donatori di sangue ed attualmente in corso di recepimento da parte delle Aziende Sanitarie Locali. "Invitiamo tutti i donatori a mettersi a disposizione delle unità di raccolta o dei Sit per compiere un gesto di volontarietà e solidarietà umana e, dove possibile, si raccomanda alle nostre sedi di proseguire e intensificare l'attività di programmazione delle donazioni".

3-17 agosto, lento addio all'anticiclone africano Lucifero
Di notte le temperature non scendono sotto i 25 gradi, e anche in mare si raggiungono i 28-30 gradi, 2-3 gradi sopra la media. Le massime saranno in generale fra i 35 e i 40 gradi, ma si toccheranno punte di 42-43 gradi .

"La carenza di sangue - spiega il direttore del Sit, Augusto Scaccetti - riguarda tutte le regioni italiane e mette a rischio il meccanismo di compensazione nazionale che garantisce giornalmente le terapie oltre che gli interventi chirurgici in tutti i territori".

L'Avis regionale Umbria si impegna per garantire l'autosufficienza regionale. "Il nostro appello si rivolge quindi a tutti gli adulti che sono in buone condizioni di salute e che in questi giorni, prima di partire per le vacanze, possono donare sangue".

Il Centro raccolta dell'ospedale di Terni è attivo dal lunedì al sabato dalle 7,30 alle 11.

Share