Blaise Matuidi: "Un onore essere alla Juventus, mai avuto dubbi"

Share

Sulle sensazioni: "Ogni squadra è differente". La cosa più difficile ora è adattarsi, ma ho compagni che mi aiutano alla grande. Sono stato accolto così bene che ci vorrà poco per adattarmi.

Il Psg è alle spalle: "Ho passato sei anni magnifici a Parigi, ma quello è il passato". Però Matuidi è sempre stato uno che quando era necessario prendeva la parola e si faceva sentire nello spogliatoio.

DESCHAMPS - "Ho parlato con lui della Juve, era importante raccogliere nuove informazioni nonostante avessi già preso la mia decisione". Mi ha parlato solo bene della Juve.

Perchè il numero 14?

Migranti, lite tra il Papa e Salvini sullo Ius soli
Quattro i verbi che il Pontefice sottolinea nel suo forte intervento: accogliere , proteggere , promuovere e integrare . Lo ius soli e' una legge sbagliata.

La concorrenza in Italia è aumentata con Inter e Milan in grande spolvero nel pre-campionato e con squadre molto competitive. Molto sviluppato dal punto di vista tattico, qualità tecnico-tattica molto elevata. Mi trovo in una squadra molto ambiziosa, abituata a vincere, la cosa si confà perfettamente a me perchè anch'io sono una persona ambiziosa, che ha voglia di vincere. "Risponderò presente dovunque mi faccia giocare il tecnico - ha detto -, per me il centrocampo a due o a tre è indifferente". Entrambe le posizioni vanno bene, sarà poi l'allenatore a decidere. "Per questo darò il massimo per la squadra e per raggiungere tutti gli obiettivi". Allegri lo ha definito un giocatore unico: "Ognuno ha le sue caratteristiche, ma è anche vero che ho i miei punti deboli". Noi ci proveremo, ma non è facile. "Cercherò di recepire le richieste nel migliore dei modi, affinché la squadra possa diventare più forte". "Sono orgoglioso di farne parte".

CHAMPIONS - "Tutti sognano di vincerla, ma non si costruisce da un giorno all'altro".

Sull'arrivo alla Juventus: "È una grande società che vuole sempre vincere. Già arrivare in finale due volte in tre anni dimostra che c'è un lavoro enorme alle spalle". Ho avuto una grande accoglienza e sono elettrizzato dall'idea di cominciare la nuova stagione. È stato un bell'omaggio sia dei tifosi che del club.

"Io ho trovato un club molto organizzato e non ho alcuna preoccupazione".

Share