Charlottesville, Trump attacca i media: "Furfanti, fomentano la violenza"

Share

Riprendiamo in una nostra traduzione dall'inglese il duro editoriale della rivista dei gesuiti statunitensi, America, pubblicato sul loro sito web lo scorso 23 agosto dopo un incontro del presidente USA, Donald Trump, a Phoenix, con i suoi sostenitori (22 agosto).

Nel suo discorso Trump ha attaccato pesantemente i media - in particolare il New York Times, il Washington Post e la Cnn - appellandoli come "disonesti, furfanti, maledetti" e autori di "fake news" perché avrebbero riportato che Trump non ha condannato il razzismo dei suprematisti e del KKK. "Trump ha insistito sulle vie diplomatiche, economiche e militari in Afghanistan, ma le sue parole sono sembrate un suono vuoto, perché ha lasciato vacanti importanti incarichi, tra cui la posizione di ambasciatore in Afghanistan".

"Il mio istinto era di ritirarsi, e storicamente mi piace seguire i miei istinti, ma in tutta la mia vita ho sentito che le decisioni sono molto differenti quando siedi dietro la scrivania dello studio Ovale", ha affermato Trump in apertura di discorso. Ma sono rimasti scarni gli elementi concreti offerti a sostegno del suo approccio. D'ora in poi, la vittoria avrà una chiara definizione: "attaccare i nostri nemici, distruggere l'Is, schiacciare Al Qaeda, impedire ai Talebani di prendere l'Afghanistan e fermare gli attacchi terroristici contro l'America". "Non ha spiegato e non ha dato garanzie su come un altro paio di migliaia di soldati possa riuscire dove non sono riusciti più di 100 mila soldati durante l'amministrazione di Obama", si legge nell'articolo.

Secondo Trump, il secondo pilastro della nuova strategia è "l'integrazione di tutti gli strumenti della potenza americana, diplomatici, economici e militari, per il successo" della missione. Trump aveva in passato apertamente criticato l'impegno odierno in quel conflitto e non a caso ha ancora tenuto a precisare che l'attuale strategia non prevede alcun "nation building" ma solo "l'uccisione di terroristi".

Europa League, le probabili formazioni di Shkendija-Milan
Gli auguro di guarire presto, sono contento di avere a disposizione giocatori entusiasti e non stressati". Poi fino a dicembre giocheremo una volta ogni tre giorni, si tratta di una normale turnazione .

La nuova politica americana in Afghanistan, con un annunciato incremento di truppe Usa nel Paese asiatico, ha suscitato una vasta eco sulla stampa a stelle e strisce.

In un comunicato firmato da Zabihullah Mujahid, portavoce dell'Emirato islamico dell'Afghanistan, si sottolinea che Trump nella sua strategia "ha posto enfasi sulla presenza delle sue truppe di invasione nel nostro Paese. I leader americani devono saperlo".

Questo sito/giornale utilizza cookies anche di terze parti per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea per migliorare la tua esperienza e con le tue preferenze.

Share