Europa League, le probabili formazioni di Shkendija-Milan

Share

La squadra è ancora in costruzione.

Inoltre, venerdì 25 agosto sarà possibile seguire anche il sorteggio del primo turno di Europa League, quello della fase a gironi, che si svolgerà al Grimaldi Forum di Monte-Carlo. "Abbiamo una rosa ampia e sarà una squadra diversa contro lo Shkëndija". Poi fino a dicembre giocheremo una volta ogni tre giorni, si tratta di una normale turnazione.

Dopo le prime partite in molti hanno visto nel Milan una candidata allo scudetto, anche dopo la rivoluzione sul mercato: "Ringrazio per la fiducia, ma il campionato in Italia è molto difficile".

Terremoto Ischia, "Il salvataggio del piccolo Ciro è stato il più difficile"
Drammatiche le operazioni di soccorso, condotte spesso a mani nude e rese più difficoltose nella notte a causa di un backout. Erano le 20.57 di ieri sera quando la terra ha iniziato a tremare. " Un boato, poi il black out ", racconta qualcuno.

Il solo precedente tra le due squadre, curiosamente entrambe dai colori sociali rossi e neri, si è giocato esattamente una settimana fa a San Siro nel match di andata terminato con un ampio sei a zero per il Milan (Leggi qui la sintesi del match). Va determinata infine in quale fascia giocherà l'Atalanta: la Dea deve sperare che 6 formazioni che si qualificheranno al torneo abbiano un coefficente più basso per poter scalare dalla quarta alla terza fascia e trovare degli abbinamenti più morbidi. "Dobbiamo crescere in mentalità". "Noi facciamo la corsa su noi stessi".

"Vedo tante motivazioni per non sottovalutare questa gara, in primis giochiamo in Europa, la casa del Milan". Non ha le caratteristiche della classica prima punta statica in grado esclusivamente di prodursi in sponde, ma è molto bravo nei movimenti su tutto il fronte offensivo, per quanto alla fin fine i suoi gol arrivino dall'interno dell'area di rigore. Dopo tre mesi di Morata, Belotti e Aubameyang, con una spruzzata buttata lì di CR7 (colpo impossibile, e mi spiace qualcuno sia stato davvero infinocchiato dagli articoli online e cartacei), le aspettative erano talmente alte che anche l'onesto Kalinic appare un acquisto di contorno, quasi senza senso o per i più delusi addirittura "offensivo".

"Sono dispiaciuto per Niang - sentenzia Montella -, con lui ho un ottimo rapporto. Gli auguro di guarire presto, sono contento di avere a disposizione giocatori entusiasti e non stressati".

Share