Il morbillo fa paura: si ammala un'ostetrica e scatta l'allarme

Share

Come quello accaduto all'Ospedale di Senigallia, dove un'ostetrica, che non era vaccinata contro il morbillo, ha contratto la malattia infettiva. La donna è assente dal lavoro per malattia dal 20 agosto.

Avviata anche l'indagine epidemiologica con l'ausilio della Direzione medica dell'Ospedale e costituito un primo gruppo di lavoro con i medici del Dipartimento di Prevenzione, la Direzione infermieristica per turni operatori, Pronto soccorso, Direzione medica ospedaliera, divisione ostetricia e pediatria. E' quanto si apprende dalla Direzione medica del Presidio Ospedaliero senigalliese, dopo il caso dell'ostetrica non vaccinata che ha contratto la malattia.

[RUMOR] Game of Thrones: Bethesda al lavoro su un videogioco sulla serie?
La luna di miele perfetta per gli italiani deve essere personalizzata, uno specchio dei loro gusti e delle loro più grandi passioni.

"Non possiamo più permetterci il lusso di appellarci al senso di responsabilità di chi lavora - sostiene l'esponente dem - abbiamo il dovere di garantire il massimo livello di sicurezza per chi si affida alle strutture sanitarie, soprattutto se pubbliche". I controlli sono stati "immediati" dice la Regione Marche, ma la situazione "preoccupa" e il caso dimostra l'importanza dell'obbligo vaccinale. "Per questo si sta studiando un provvedimento che permetta anche al personale sanitario non vaccinato di accedere alla vaccinazione". L'epidemia di morbillo è ancora attiva in Italia e necessita dell'attenzione e della consapevolezza di tutti i cittadini che la vaccinazione "è uno strumento indispensabile per non mettere a rischio di gravi conseguenze in particolare le persone più fragili, in questo caso donne in gravidanza e neonati".

Share