Nuova ondata di caldo con "Polifemo"

Share

Temperature in aumento, afa alle stelle (con l'umidità che notte attiverà al 90%) e una nuova condizione di forte disagio, soprattutto nelle pianure.

Tra le città più calde: Bologna, Ferrara, Firenze, Arezzo, Terni, Rieti, Caserta, Foggia, Sassari e Iglesias con valori sino a 35/36°C.

Pensavate che il grande caldo fosse finito?

Nizza-Napoli, Champions League: i Convocati di Sarri
Pochi dubbi per Maurizio Sarri che ha già in mente la migliore formazione del suo Napoli per affrontare la squadra di Favre. Alla vigilia del ritorno dei playoff di Champions contro il Nizza in casa Napoli è scattato l'allarme Mertens .

Da domani mercoledì, a causa alla cessazione della ventilazione settentrionale, le temperature riprenderanno a salire: quindi, nella seconda parte della settimana, i valori si riporteranno al di sopra della media stagionale col ritorno di un caldo intenso in particolare durante il weekend quando le massime potranno di nuovo raggiungere o superare i 35 gradi. La tendenza è al bel tempo stabile per un bel po' di giorni. Sono queste le previsioni per i possimi giorni anche se slitta l'arrivod ella nuiova temuta ondata di caldo africano. Non si esclude pertanto neppure qualche nebbia mattutina, destinata però a dissolversi dopo le prime luci del giorno. Caldo torrido anche a Melara (presa come esempio per l'Alto Polesine) dove da giovedì a lunedì sarà un continuo crescendo della temperature che passeranno dai 34°C di giovedì fino ai 37°C previsti per la giornata di lunedì 28 agosto.

Sarà questa la fine della settima ondata di calore, con i modelli a lungo termine, che finalmente, indicano un possibile inserimento perturbato per la metà della prima decade di settembre (4-5 settembre) ovviamente tutto ancora da decifrare, vista la distanza che ci separa dall'evento.

Share