Nuove vaccinazioni obbligatorie e iscrizione a scuola, le novità a Cesena

Share

Per la scuola dell'infanzia e per i nidi, il termine entro il quale presentare la documentazione necessaria all'iscrizione è fissato nel 10 settembre, mentre per gli studenti della scuola dell'obbligo la scadenza è il 31 ottobre. I genitori degli studenti non vaccinati, o non "in regola" con il programma (nel novarese sono circa 5mila), saranno invitati all'Asl per un colloquio: qualora la loro decisione resti quella di non vaccinare i propri figli, saranno sanzionati con una multa che può arrivare fino a 500 euro e che estingue, almeno temporaneamente (fino al prossimo richiamo dell'Asl), l'obbligo. "L'idea è che il 15% dei bambini (non vaccinati, ndr) che mettono in pericolo gli altri favorendo l'insorgere di epidemie che oggi provocano morti si organizzino per proteggere il resto della popolazione", ha aggiunto il ministro.

Come fare per mettersi in regola con le vaccinazioni?

Dovrebbero essere le scuole a trasmettere alle aziende sanitarie l'elenco degli iscritti: poi spetterebbe alle Asl restituire la lista di chi non è in regola con il calendario vaccinale.

In caso di esonero, omissione o differimento della vaccinazione per motivi di salute sarà compito del medico generale o del pediatra dichiarare che l'immunizzazione è avvenuta naturalmente perché il bambino ha già avuto una di quelle malattie per le quali adesso si richiede di fare la profilassi.

Corea Del Nord minaccia Usa: lancio è stato preludio per Guam
I venti di guerra che soffiano sulla Corea stanno tenendo in fibrillazione i mercati internazionali, dove si è registrata una fuga dall'azionario e forti acquisti sui beni rifugio , come oro e yen.

Si può essere esonerati dall'obbligo vaccinale tramite documentazione medica che attesti che le vaccinazioni rappresentano per quell'individuo un pericolo per la salute.

Per entrare a scuola basta anche solo la prenotazione o la dichiarazione di averla chiesta, ma per aiutare le famiglie oggi la Regione pubblicherà sul sito un vademecum.

Per i nidi e le materne (fascia d'età 0-6) le vaccinazioni costituiscono requisito di accesso. Per i bambini nati a partire dal 2017 sono obbligatorie le vaccinazioni contro difterite, tetano, pertosse, polio, epatite B, Haemophilus influenzale B, morbillo, parotite, rosolia e varicella. Le prestazioni sono tutte gratuite, ad eccezione dell'eventuale analisi per dimostrare l'immunizzazione naturale.

Share