Stupri di Rimini, Boldrini: "Il dibattito è agghiacciante"

Share

La mia condanna è ovviamente incondizionata.

All'indomani dello stupro di Rimini [VIDEO], il segretario cittadino del comune di San Giovanni Rotondo, a Foggia, di Noi con Salvini ha postato su Facebook la frase choc "Ma alla Boldrini e alle donne del Pd quando dovrà succedere?", scatenando da subito aspre polemiche. "Il movimento politico Noi con Salvini - dice Sasso - "si dissocia da quanto dichiarato da Siorini, non condividendone nella maniera più assoluta termini e contenuti. Ancor più strano è che la Boldrini non ha preso ancora una posizione contro questa odiosa recrudescenza di stupri visto che vede come protagonisti i suoi amici immigranti?".

Uno stupro che ha sconvolto la città di Rimini e l'intero Paese, ma a far riflettere è soprattutto l'atteggiamento 'animalesco' di chi ha commentato la notizia. Noi donne e uomini del Partito Democratico di San Giovanni Rotondo riteniamo che questa non possa essere definita neanche lontanamente "politica". Siorini, le cui parole non rispecchiano nella maniera più assoluta il pensiero del movimento. Di più, tali parole, che prendendo solo come spunto un fatto di cronaca, contengono un'inaccettabile violenza verbale e oltrepassano il pur ampio ambito della libertà di espressione, indirizzandosi verso l'istigazione a delinquere, un reato.

Cutrone, al Milan vivo un sogno
Lui conferma: "Sì, ha ragione, mi arrabbio se non segno, però prima viene il bene della squadra e la vittoria". Siamo una bella squadra, siamo tutti nuovi, e con il tempo dimostreremo di poter fare grandi cose.

Non ci sarebbero testimoni delle aggressioni a sfondo sessuale avvenute nei giorni scorsi a Rimini: lo ha detto a Sky TG24 il procuratore capo Paolo Giovagnoli. Quanto sono condivise, ci domandiamo, dalla comunità degli elettori e dai dirigenti del partito 'Noi con Salvini', sia locali che nazionali?

Da notare che il post trascritto è la nuova versione: come lui stesso fa notare bene alla fine: "N.B. sono stato costretto a modificare il mio post, per farlo recepire ai tanti ciechi della situazione che stiamo attraversando". Siorini è un incosciente ad incitare alla violenza e alla rabbia, ma non mi stupisce - ha aggiunto la deputata del Pd - L'odio instillato quotidianamente da Matteo Salvini genera mostri.

Share