Bonaventura: "Doha, una mezza impresa. Il campionato è lungo. Scudetto? Molto difficile"

Share

Ecco le parole del numero 5 rossonero.

A inizio anno un infortunio gli aveva compromesso la parte finale della scorsa stagione, un altro - nell'andata del Playoff di Europa League contro lo Shkendija - lo ha fermato in questo avvio di 2017-18, negandogli anche la possibilità di andare in Nazionale.

- termina qui la Q&A in compagnia di Giacomo Bonaventura. "Ma ce ne sono stati tanti...". "Poi però ho caputo che non avevo voglia di cambiare il mio numero". E' un grande giocatore e può darci una mano. Il centrocampista, infatti, rispondendo alle domande dei tifosi attraverso la pagina Facebook del Milan, si è espresso sulla corsa al primo posto: "Per lo scudetto saràmolto difficile perché ci sono molte squadre in Italia che hanno un percorso molto importante e ora sono avanti a noi, penso a Juve, Napoli e anche alla Roma". Sono apposto e in questi giorni tornerò a dare il 100% in allenamento. "Però con il lavoro possiamo crescere e arrivare a quel livello". Nonostante i risultati negativi degli scorsi anni, sono molto contento di essere stato importante per il Milan.

Sul nuovo Milan: "C'è tantissimo entusiasmo, anche per i tanti acquisti. Leo è uno di quei giocatori che hanno gli attributi quindi mi piace essere in squadra con lui". È un muscolo delicato per chi gioca a calcio. Un ruolo che conosce ormai bene, come confermato durante l'ultimo Ask a lui dedicato da parte dei social rossoneri: "Mi piace giocare a centrocampo come mezzala, funzionale al nostro modo di giocare e che vuole mister Montella: in carriera ho cambiato vari ruoli, ma questo mi è servito per vedere meglio il gioco".

Chiara Ferragni incinta? Dal red carpet di Venezia parte il "toto-pancino"
Non potrebbe solo essere una semplice coincidenza? Al momento non c'è stato alcun annuncio di gravidanza . Sono molti infatti che su Instagram si sono chiesti se fosse veramente incinta .

E sul suo recupero: "Con la Lazio dovrei essere a disposizione". Il più forte fisicamente è Kessié, è una forza della natura.

Su Çalhanoğlu: "E' un giocatore che ha grandi qualità tecniche, è bravissimo anche nei calci piazzati. Di estro e fantasia potrei dire Calhanoglu, che è un giocatore tecnico, creativo". L'inizio è stato positivo, ma sappiamo che il campionato sarà lungo e difficile e dovremo continuare ad alimentare questo entusiasmo. La società ha fatto un buonissimo mercato: "sono arrivati parecchi giocatori nuovi, anche se servirà del tempo per abituarsi".

Il giovane Cutrone: "E' arrivato in prima squadra con grande fame e voglia di dimostrare".

L'emozione più grande con il Milan: "Sicuramente la vittoria contro la Juventus a Doha, abbiamo fatto una mezza impresa". Sta facendo bene e e sicuramente deve continuare su questa squadra. "Ha delle buone qualità e può fare bene".

Share