Carige taglia mille dipendenti e 121 filiali

Share

Banca Carige ha reso noto il suo piano industriale 2017-2020, che prevede il licenziamento di circa mille dipendenti (pari al 20% del personale complessivo) e la chiusura di 120 filiali (un quinto del totale).

Nelle slide di presentazione del piano, l'obiettivo è chiaro: puntare a una riduzione del 23% dei costi operativi al 2020. Entro il 2020 l'organico dovrebbe scendere a quota 3.900 contro i 4.873 di fine 2016, gli sportelli passeranno invece da 576 a 455.

Lazio, Inzaghi: "Attenti al Vitesse"
Ha vinto una coppa nazionale, conosciamo il calcio olandese, abbiamo de Vrij , avevamo Hoedt e Kishna, ci sono giocatori validi. Dovremo fare del nostro meglio a partire da domani.

Giacomo Fenoglio e' stato cooptato in consigliere di amministrazione. Prevista dunque la cartolarizzazione di due pacchetti di sofferenze, una da 940 milioni e una da 1,4 miliardi, a cui si aggiungerà la cessione di 500 milioni di inadempienze probabili (utp) nel 2018. Dopo l'apertura è arrivata l'accelerta a Piazza Affari dopo la diffusione del piano industriale al 2020 approvato ieri dal Cda.

L'istituto ha confermato il rafforzamento patrimoniale entro il 2017. Il piano prevede la rivisitazione del modello di business, che punta a fare di Carige "la banca di riferimento per famiglie, small business e pmi nei territori di riferimento, con un ampliamento dell'offerta di prodotti secondo una logica di architettura aperta", la razionalizzazione della base costi e "importanti investimenti strategici" a supporto della trasformazione ed evoluzione industriale del gruppo.

Share