Corea del Nord, Seul: "Nuovo test nucleare in ogni momento"

Share

"C'è davvero qualcuno che pensa che solo per l'adozione di qualche sanzione, la Corea del Nord abbandonerà il percorso, intrapreso per creare armi di distruzione di massa?", ha chiesto poi in modo retorico Putin. Le manovre sono maturate a due giorni dal sesto test nucleare nordcoreano, il più potente mai fatto finora e rivendicato come "perfetto successo" del primo ordigno all'idrogeno. Il primo passo del programma prevede una serie di manovre che avranno la durata di quattro giorni a partire da domani, coinvolgendo in particolare attività marittime. Le manovre di oggi mirano a "migliorare l'immediata risposta militare" a un eventuale attacco nord-coreano, ha spiegato il comandante della Marina sud-coreana, Choi Young-chan.

Cresce la tensione nella penisola coreana per la minaccia nucleare del regime di Kim Jong-un.

Corea del Nord, Merkel: "Tutte le opzioni sono sul tavolo"
La Cina è da tempo oggetto di critiche da parte del presidente per la sua inefficacia nel gestire la crisi. Riunione alla Casa Bianca tra il presidente Usa e i vertici militari .

Oltre a sollecitare l'adozione di nuove misure più forti, in linea con le richieste del presidente sudcoreano Moon Jae-in che, in un colloquio telefonico in serata avuto col presidente russo Vladimir Putin, ha affermato che è tempo che l'Onu "consideri seriamente i modi di bloccare le fonti di valuta estera di Pyongyang, incluso lo stop alle forniture di petrolio e all'export di forza lavoro". L'Aeronautica invece parteciperà schierando i caccia F-15K e un aereo CN-235 da trasporto. Lo riferisce l'agenzia Yonhap online. Lo twitta il presidente americano Donald Trump.

L'Agenzia di intelligence sudcoreana (NIS) avrebbe in effetti tracciato un quadro allarmante sui futuri scenari al confine settentrionale, riferendo della presenza di un vettore balistico intercontinentale ormai in rampa di lancio e che sarebbe già puntato con una traiettoria standard verso il nord del Pacifico. Tra il 2010 e il 2016 Seoul ha acquistato dagli Stati Uniti materiale militare per 5 miliardi di dollari, secondo le stime dell'International Peace Research Institute di Stoccolma.

Share