Disabile minorenne trovata in casa nuda e tra gli escrementi nel napoletano

Share

La ragazzina, residente nel Comune di Casoria ma domiciliata nel paese ai piedi del Vesuvio, viveva con il padre 56enne e la madre 44enne.

Rifiuti e insetti in ogni angolo della casa.

A darne la notizia è stato Metropolis, che ha raccontato della grave condizioni in cui versava la ragazza, ormai resa prigioniera dai suoi stessi genitori, i quali percepivano la sua pensione di invalidità, non occupandosi minimamente del suo stato piscofisico e igienico. Scoperta shock, mercoledì scorso, da parte di servizi sociali e polizia di Torre del Greco che nel recarsi nell'abitazione che si trova nel centro storico della città. Come riportato anche dall'Ansa, la giovane era in un letto sporco, tra urina, escrementi, rifiuti di vario genere e senza alcun indumento addosso.

Schianto atroce: Veronica muore a 32 anni, grave la figlia di 10
I feriti sarebbero gravi: la bambina è stata trasferita con un'eliambulanza all'Ospedale Gaslini di Genova . L'uomo è stato invece trasportato al San Paolo. "L'incidente è avvenuto mentre sorpassavano un camion".

L'adolescente disabile è stata prelevata e portata via da quella prigione. Non solo la sua stanza, ma l'intera casa era colma di immondizia, l'aria era praticamente irrespirabile e le condizioni igieniche decisamente inaccettabili. In seguito agli accertamenti sul suo stato di salute, è stata trasferita in una casa famiglia.

Dopo che a luglio un altro sopralluogo era andato a vuoto, questa volta gli agenti delle forze dell'ordine e gli operatori sociali sono entrati dopo aver dovuto insistere più volte con il padre della ragazza.

Share