Gigi Burruano, morto attore palermitano zio di Lo Cascio

Share

È morto a 69 anni Gigi Burruano, attore di teatro, cinema e tv. L'attore, nato a Palermo il 20 ottobre 1948, era malato da tempo. La sua carriera si è incentrata principalmente sul palcoscenico teatrale, esibendosi a Palermo, Catania, Roma, Trieste e Prato.

Nel cinema ha esordito nel 1970 in "L'amore coniugale" diretto da Dacia Maraini e ha poi partecipato a decine di pellicole.

La prova del cuoco: la Clerici al timone per la 18esima volta
Giuseppe Calabrese ci farà conoscere l'affascinante mondo dello street food e ci farà conoscere origini, prodotti e preparazioni del meglio che la strada offre.

Tra gli altri film da lui interpretati, L'uomo delle stelle di Giuseppe Tornatore (1995), Nowhere di Luis Sepúlveda (2002), Miracolo a Palermo! di Beppe Cino (2003), Il ritorno di Cagliostro di Daniele Ciprì e Franco Maresco (2003), Quo vadis, baby? di Gabriele Salvatores (2005), Eccezzziunale veramente - Capitolo secondo... me di Carlo Vanzina (2005) e Liberi di Gianluca Maria Tavarelli (2003). Ha lavorato anche nelle serie Tv "La Piovra 8", "Turbo" e "Incantesimo 4". Burruano, zio dell'attore Luigi Lo Cascio, scoprì e fece conoscere gli attori Tony Sperandeo e Giovanni Alamia. Ha anche ottenuto una nomination al Nastro d'argento, nel 2001, per aver interpretato Luigi Impastato, il padre di Peppino, nel film di Marco Tullio Giordana "I cento passi". La camera ardente sarà allestita al Teatro Biondo, dove si recheranno anche colleghi e personaggi del mondo spettacolo che in queste ore ne stanno ricordando la memoria. Il cordoglio del sindaco di Palermo, Leoluca Orlando: "Con Gigi Burruano scompare uno straordinario attore palermitano, una "maschera" indimenticabile del Teatro Italiano".

Share