Juventus, Allegri esalta Dybala: "Con Neymar sarà il più forte al mondo"

Share

Le indicazioni sull'undici sono poche e abbastanza vaghe, Allegri si sbilancia solo su Barzagli: "Gioca, non so se a destra, a sinistra o al centro, ma posso dire che gioca". Affrontare il Barcellona è difficile, ma sappiamo che dovremo approofittare delle opportunità che avremo.

Resta la nettissima sensazione, però, che questa incapacità di elaborare un gioco convincente resti l'unico limite della Juventus, quello che le impedisce di vincere la Champions che da tanti anni insegue, e che apre qualche spiraglio per il campionato: quest'anno anche Inter e Milan potrebbero creare grattacapi ai bianconeri, tanto più che lo hanno già fatto nella scorsa stagione negli scontri diretti.

Meteo Roma: prolungato temporale con oltre 100 mm di pioggia
Per il momento, come misura precauzionale, gli spazi intorno allo stadio sono stati bonificati dagli aghi di pino che potrebbero intasare gli scarichi.

Un avvio di stagione da urlo per Paulo Dybala, autentico trascinatore della Juventus e fuoriclasse assoluto della nostra Serie A. L'argentino è stato promosso nell'olimpo dei top player da Massimiliano Allegri, ma ora è chiamato all'esame più grande: battere il maestro Lionel Messi, con cui ormai i paragoni si sprecano.

"Messi? Per fortuna posso giocare con lui in nazionale". Inoltre legge molto bene la fase difensiva, negli intercetti, e non solo. "Giocare col 10 per me è un onore, visto anche i grandi giocatori che lo hanno portato in passato". "Abbiamo molto rispetto per questo Barcellona, anche senza Neymar". Io sono felice alla Juventus e sono a mio agio. "Le partenze hanno cambiato le caratteristiche, ma non i risultati". Per questo abbiamo deciso di farmi vestire la maglia numero dieci. Avvicinarmi al livello di Messi e Ronaldo? Il classe '00, prima di approdare nelle giovanili della Juve, ha mosso i primi calci alla Pro Vercelli e l'anno scorso si è messo in mostra con la Primavera di Grosso.

Share