Marilena Rosa Re scomparsa da luglio: arrestato un conoscente per omicidio

Share

C'è una svolta per la scomparsa di Marilena Rosa Re, la promoter 58 enne scomparsa nel nulla a Castellanza, lo scorso 30 luglio. Il sessantenne è accusato di essere l'autore dell'omicidio della donna.

L'uomo, conoscente della vittima, è sospettato infatti di averla uccisa e di averne poi occultato il cadavere. Da quel giorno non si hanno più notizie della donna.

Tennis, Us Open: il trionfo di Nadal
Partita dominata dallo spagnolo che ha un 84% di punti con la prima di servizio e 70% con la seconda. E' a meno tre dai titoli Slam di Federer , proprio come prima degli Australian Open 2017.

Marilena aveva preso molti impegni nel mese di agosto, anche lavorativi, e non era da lei mancarli. L'unica cosa certa è che la donna scomparsa in provincia di Varese molto probabilmente conosceva il suo aguzzino. Bisognerà ora capire il movente che si cela dietro il presunto assassinio della donna. Il decreto di fermo è stato emesso dal Pm della Procura di Busto Arsizio Rosaria Stagnaro, a seguito di approfondite indagini, durante le quali sarebbero emersi gravi indizi di colpevolezza in ordine alla possibile uccisione della donna ed al relativo occultamento del suo cadavere da parte del 65 enne, suo conoscente.

Oggi, 11 settembre, verso le ore 13 si terrà presso gli uffici della Procura di Busto Arsizio un incontro con la stampa per divulgare ulteriori aspetti sulla vicenda riguardante la scomparsa di Marilena Rosa Re.

Share